In scena, in zona (3)

Da qui sino alla fine dell’anno, le proposte dei teatri della nostra zona per chiudere in bellezza il 2019. ()

millepiedi immagineOra che è anche arrivata la neve andare a teatro è ancora più piacevole, per ripararsi dalle intemperie e per divertirsi con intelligenza.
E allora andiamo a presentare, in rigoroso ordine alfabetico, le offerte di spettacolo delle ultime settimane di dicembre.

Campo Teatrale (www.campoteatrale.it) propone sino al 15 dicembre “La vita ha un dente d’oro”, titolo ripreso da un’antica espressione bulgara. Uno spettacolo con “il gusto e il piacere della finzione” interpretato da Francesco Pennacchio e Gianluca Stetur. Regia di Claudio Morganti.

MTM Teatro (www.mtmteatro.it), nella sede di Teatro Leonardo, vede in scena sino al 15 dicembre “Romeo e Giulietta-L’amore è saltimbanco”, una lettura del dramma di Shakespeare in chiave veneziana.
Produce la compagnia StivalaccioTeatro con Teatro stabile del Veneto.
La programmazione riprenderà poi a gennaio.

Spazio Teatrale No’hma (www.nohma.org) offre un “dono alla città di Milano” con il concerto “Voca People per No’hma” che avrà luogo il 19 dicembre alle ore 21 presso lo Scalo di Porta Romana- SMC Lorenzini District (con ingresso da via Lorenzini 3/A). Uno spettacolo fuori sede affidato a una compagine di otto eclettici artisti impegnati in una performance musicale da Madonna e Michael Jackson, passando per Mozart. Come sempre, l’ingresso è gratuito ma la prenotazione è obbligatoria.

Al Teatro Elfo Puccini (www.elfo.org) sino al 31 dicembre è in scena la ripresa di “L’importanza di chiamarsi Ernesto”, opera super nota di Oscar Wilde che, nell’originale in lingua inglese, contiene una piccola provocazione già a partire dal titolo.
“Commedia frivola per gente seria” che, nella versione di Ferdinando Bruni e Francesco Frongia (regia, scene e costumi) è ambientata nella “swinging London” degli anni ’60 del secolo scorso. La sagacia e l’ironia sono sempre però quelle del grande commediografo irlandese.
Sino al 22 dicembre Ida Marinelli e Ferdinando Bruni interpretano “Amami o sposerò un millepiedi” in cui leggono la corrispondenza tra Anton Cechov e Olga Knipper, grande attrice dell’epoca. Una forte testimonianza di un profondo rapporto umano e professionale.
Dal 26 al 31 dicembre la compagnia Eco di fondo propone uno spettacolo per ragazzi, a partire dai sei anni. In scena “Pollicino” nella rivisitazione drammaturgica della favola tradizionale.

Il Teatro Martinitt (www.teatromartinitt.it) chiude l’anno con una divertente commedia interpretata da Barbara Bertato e Alfredo Collina. In “Storia d’amore in ascensore” due simpatici personaggi vengono costretti a una coesistenza forzata per via di un’avaria a un ascensore. La regia è di Paola Galassi. Dal 19 dicembre al 5 gennaio.

Chiudiamo questa veloce carrellata con il Teatro Menotti (www.teatromenotti.org) che sino al 31 dicembre ospita la ripresa dello spettacolo “Trattoria Menotti” dedicato alla rievocazione di una tipica realtà milanese del secolo scorso con i suoi personaggi, le sue storie e le sue canzoni.
Per l’occasione, la platea del teatro ospita tavoli e sedie dove gli spettatori, oltre a partecipare allo spettacolo, potranno degustare specialità della cucina lombarda.
L’idea e la regia sono di Emilio Russo, tra gli interpreti Marco Balbi, Gianna Coletti, Paolo Bessegato ed Enrico Ballardini.

Tutti gli spettacoli che saranno in scena anche la sera del 31 dicembre offrono la possibilità di un brindisi, mentre al Menotti sarà previsto un menù adeguato alla ricorrenza.
Andare a teatro è pratica buona e saggia, fa bene allo spirito e, in qualche speciale occasione, anche al corpo (come abbiamo visto).
Maggiori informazioni sulla programmazione sono fornite dalla consultazione dei rispettivi siti.
Buon teatro a tutti e arrivederci al prossimo anno.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha