Biblioteche Comunali di Zona 3

()

biblioteca porta venezia

La biblioteca Venezia è situata in un edificio liberty molto bello ed è distribuita su due piani.

E’ un open space  perciò non ha divisori tra i vari reparti.

Essendo abbastanza piccola ha un limitato patrimonio librario ma funziona molto bene il prestito interbibliotecario.

Al secondo piano in un soppalcato esiste uno spazio dedicato ai disabili visivi.

Questa biblioteca partecipa al progetto Vieni! Ci vediamo in biblioteca.


Interno biblioteca via Valvassor PeroniValvassori Peroni è stata aperta al pubblico solo nel marzo 2009 dopo anni di attesa ed è costata ai cittadni più del doppio del previsto a causa di gravi errori di costruzione da parte dell’impresa appaltatrice, errori rimediati con una quasi completa ricostruzione.

Però ora nel quartiere abbiamo la biblioteca comunale più spaziosa di Milano, realizzata su due piani oltre al seminterrato.

Al suo interno abbiamo numerose sale di consultazione/studio, postazioni di computer, un bar, un auditorium da poco reso agibile ed è presente il CAM, che dipendendo dal CdZ3, gestisce corsi ed attività ludiche e sociali.

Per le associazioni interessate è aperto un bando - Stagione della Cultura – a cui è possibile partecipare per presentarsi e poter gestire eventi fino a dicembre.

Al secondo piano esiste poi uno sportello dell’Associazione Nazionale Subvedenti che offre un servizio d’accoglienza per gli utenti con problemi visivi.

A queste due biblioteche si affiancano e meritano certo menzione le svariate, piccole e più specifiche biblioteche delle scuole presenti in zona ( ad esempio la scuola media Cairoli possiede un patrimonio accumulato negli anni di più di  10.000 libri! )

Questa è in sintesi la realtà ma  noi, che come gruppo appena formato stiamo adesso studiando l’esistente, nel cuore abbiamo il sogno: poter rendere la biblioteca un luogo di aggregazione, di ritrovo gioioso, d’incontro tra diverse culture, di svago rilassante per tutti gli abitanti del quartiere che siano giovani o anziani, italiani o stranieri, uomini o donne.

Si vorrebbe prendere spunto dagli Ideastore  londinesi,  biblioteche innovative create dal torinese Sergio Dogliani in uno dei 32 comuni della capitale inglese:  architettura ‘volutamente’  ispirata al commerciale, poliedrici centri di cultura, svago e attività di ogni genere, gli Ideastore sono anche diventati ciò che per noi un tempo  era la  ‘piazza’, luoghi dove si va anche solo per il piacere dell’incontro.

 

Per ora muoviamo i primi passi cercando contatti con situazioni similari esistenti in Lombardia come la biblioteca di Vimercate.

Per ora è un sogno, ma lo era anche Pisapia  Sindaco e…

 

Gruppo Progetto Biblioteche



Tags:
biblioteche, via Valvassori Peroni

Commenta

Re: Biblioteche Comunali di Zona 3
10/11/2011 elisa
Benissimo l'idea di utilizzare la biblioteca VaPer come nuova 'piazza' socializzante! Non so nulla della realtà londinese, ma cercherò notizie su questo.
Volevo solamente aggiungere una piccola informazione -che manca nella descrizione delle varie attività della biblioteca- su un' attività ben poco pubblicizzata ma ormai esistente da circa tre anni: si tratta di un piccolo Gruppo di Lettura -nato inizialmente da un progetto trimestrale della stessa biblioteca- organizzato in modo autonomo dagli stessi partecipanti che condividono il piacere della lettura.
Tutti sono i benvenuti, la partecipazione è libera, gli incontri si svolgono ogni quindici giorni alle h 18.00.
Per ora non siamo moltissimi ma confidiamo che l'iniziativa prosegua e coinvolga lettori di varie età.
elisa


 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha