La stagione teatrale 2019/2020 di MTM/Teatro Leonardo

Una stagione ricca di spunti interpretativi e critici, dove il contemporaneo si coniuga con il classico e il nuovo con la tradizione, nel segno del teatro a 360 gradi. ()

macbeth immagineMTM è un felice acronimo che sta per Manifatture Teatrali Milanesi, compagine attiva in città nel polo di Teatro Litta (corso Magenta, 24) e di Teatro Leonardo (Via Ampère,1), una nuova sigla che da qualche tempo mette insieme le attività e le esperienze di Palazzo Litta, Quelli di Grock e la Compagnia Corrado D’Elia.
Ci occupiamo qui di ciò che accadrà nella sede che ci compete per territorio, dove, a partire dall’8 ottobre, con l’elaborato finale dei neo diplomati della Scuola di Grock, inizierà la prossima stagione teatrale.

Dal 25 al 27 ottobre una “strana” coppia composta da Corrado Tedeschi e Renato Mannheimer metterà in scena “Viaggio all’Inferno. Solo andata!”, regia di Alberto Oliva, in cui la divina commedia dantesca sarà pretesto per un viaggio divertente e ironico.

A fine novembre, Andrea Robbiano, attore versatile ed eclettico, sarà in scena sia in “Beata gioventù” (23 e 24 novembre) che in “Fuori Misura. Il Leopardi come non ve l’ha mai raccontato nessuno” (dal 29 novembre all’1 dicembre), spettacolo, quest’ultimo, che ritorna per l’ennesima volta sulla scena e che sempre riscuote grande successo.

A dicembre si segnalano due interessanti ospitalità: “M8-Prossima fermata Milano” della compagnia Animanera (dal 5 all’8) e “Romeo e Giulietta” nella versione di Stivalaccioteatro e Teatro Stabile del Veneto, per la regia di Marco Zoppello (dal 10 al 15).

In piena provocazione trasgressiva, con una componente comica irresistibile, tornano a gennaio Le Nina’s Drag Queens con “Il giardino delle ciliegie” (dal 23 al 26) in cui il capolavoro di Cechov viene rivisitato in modo allegro ma non futile… Le Nina’s torneranno anche dal 20 al 23 febbraio in “Dragpennyopera” in cui al centro della rivisitazione drammaturgica si pone questa volta “The Beggar’s Opera” di John Gay che ispirò, come è noto, anche “L’opera da tre soldi” di Bertolt Brecht.

Dal 30 gennaio al 9 febbraio, Corrado D’Elia e la sua compagnia presentano “Ulisse il ritorno”, grande omaggio alla parola, al mito e al teatro.
Non disturbi e non tragga in inganno il titolo del famosissimo monologo, vincitore del Fringe di Edimburgo nel 2012, “La merda” di Cristian Ceresoli, interpretato, nuda in scena, da una appassionata Silvia Gallerano, “poetico flusso di coscienza sulla condizione umana” e ancora “straordinario, brutale, disturbante e umano” come lo ha definito The Times. Due giorni di programmazione dal 14 al 15 febbraio.

Più tendente al classico la seconda parte della stagione con “Alcesti” da Euripide con la regia di Filippo Renda (dal 5 all’8 marzo), “L’avaro” di Molière, per la regia di Valeria Cavalli e Claudio Intropido, nel filone tradizionale di Quelli di Grock (12-15 marzo) e “Macbeth”, nerissima tragedia di William Shakespeare diretta da Serena Sinigaglia per il Teatro Stabile di Bolzano con Fausto Russo Alesi e Arianna Scommegna. Da non perdere (dal 17 al 22 marzo).

Dal 31 marzo al 5 aprile performance di Massimiliano Bruno in “Zero” e, in chiusura di stagione, “Pinocchio” nella rivisitazione di Corrado D’Elia con orchestra dal vivo (dal 7 al 17 maggio).

Va da sé che per i dettagli degli spettacoli, soprattutto di quelli che qui non sono stati citati per esigenze di spazio, e per le modalità di accesso (abbonamenti, biglietti ecc.) è fondamentale consultare il sito www.mtmteatro.it

Scrive nell’introduzione alla stagione Gaia Calimani, che di MTM è presidente:”Il futuro del teatro dovrà necessariamente diventare qualcosa che ha a che vedere con il tempo della vita degli spettatori e del pubblico, attraversando con creatività e impegno tutti gli aspetti relazionali che legano la nostra contemporaneità… Sono convinta che il teatro può fare questo solo se accetta la sfida della condivisione e della relazione e di conseguenza quella della comunità”.
Un’impegnativa dichiarazione d’intenti.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha