Calendario eventi

Marzo - Aprile 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      17
18192021222324
25262728293031
1234567
891011121314
1516     
       
-30 <+30 >
22/03/2019
Mostra "Craking Art" Mostra del Dipartimento di Meccanica del Poli
La mostra di CrakingArt è la quarta tappa del percorso  "Cultura Meccanica" (la prima: Jonathan Guaitamacchi | Bovisa from ’97 to ’17; la seconda: Taiko soundscapes: dai campi di Cerere all’officina di Ford, la terza: Eduard Habicher | Fumo e acciaio su cartonee… altre sculture).
Le mini sculture sono disponibili nello store official merchandise Politecnico di Milano di via Bonardi 3 a Milano e su Amazon. L’intero ricavato sarà destinato allo sviluppo e alla ricerca del laboratorio CIRC-eV.

ORGANIZZATORE Politecnico di Milano
DATE E ORARI Da venerdì 30 novembre 2018 a venerdì 31 maggio 2019
LUOGO Politecnico di Milano, Dipartimento di Meccanica Via Giuseppe la Masa 1, Milano

Evento del progetto “Cultura Meccanica” del Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano
Il ruolo formativo e sociale di una università non si esaurisce nell’insegnare le discipline che la caratterizzano (prima missione) e nelle stesse fare ricerca (seconda missione), ma trova compimento nella terza missione ovvero nell’insieme delle azioni di valorizzazione e di impiego della conoscenza con le quali gli atenei entrano in relazione diretta con soggetti e gruppi sociali ulteriori rispetto a quelli naturali (studenti, enti di ricerca, aziende,…) e, rendendosi disponibili a modalità di interazione dal contenuto e dalla forma assai variabili e dipendenti dal contesto, contribuiscono allo sviluppo sociale, culturale ed economico della società.
In questo contesto Il Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano vuole dunque giocare anche il ruolo di promotore di eventi e iniziative per il territorio di riferimento, la Bovisa, e, se possibile, la città tutta.

Per maggiori informazioni


Letture ad ALTA VOCE in biblioteca Valvassori Peroni
LE LETTURE AD ALTA VOCE IN BIBLIOTECA VALVASSORI PERONI

a cura de GLI EQUI.VOCI LETTORI

In biblioteca Valvassori Peroni a Milano si è aperta la nuova stagione di letture ad alta voce.

Dopo il primo incontro del 18 ottobre scorso, tema il 1968, l'appuntamento è per il 13 dicembre.

A leggere, nell'arco di un'ora, i volontari del gruppo Equi.Voci Lettori che fino a giugno andranno alla scoperta dei quattro elementi, in sequenza: fuoco, acqua, aria, terra. Gli incontri saranno a cadenza mensile e alterneranno le letture a tema alle letture di racconti.

Il tema dei quattro elementi, grande contenitore per suggestioni letterarie e visioni sulle molteplici realtà del mondo, sarà trattato attingendo a una selezione di brani di autori italiani e stranieri del passato e dei nostri tempi. Le letture dei racconti, a partire dal 24 gennaio, saranno letti per intero e a più voci e vedranno un avvicendarsi di autori e generi dei più vari.

Come da consuetudine, il pubblico verrà ogni volta invitato a partecipare, portando brevi letture.



Calendario:

13 Dicembre ore 19 : letture a tema IL FUOCO

24 Gennaio ore 19 : lettura di un racconto - omaggio al Giorno della Memoria

21 Febbraio ore 19 : letture a tema L'ACQUA

21 Marzo ore 19 : lettura di un racconto

11 Aprile ore 19 : letture a tema L'ARIA

16 Maggio ore 19 : lettura di un racconto

13 Giugno ore 19 : letture a tema La TERRA



INGRESSO LIBERO



BIBLIOTECA VALVASSORI PERONI MILANO VIA VALVASSORI PERONI 56
...


"La penna e il Pennello" alla Biblioteca Valvassori Peroni
In occasione dei festeggiamenti per il decennale della Biblioteca Comunale Valvassori Peroni, l'Associazione Nazionale Subvedenti onlus, che gestisce il prestigioso spazio dedicato della "Sezione Ipovedenti", con il patrocinio del Consiglio della Regione Lombardia organizza il ciclo di eventi "Leggo, Vedo, Includo" - “Letteratura, pittura e tecnologia al servizio delle persone ipovedenti e non.”

In particolare segnaliamo, venerdì 22 marzo 2019 ore 18.30 Sala Arti del primo piano della biblioteca l'evento "La penna e il Pennello" - Immagini accessibili, letture ad alta voce, interpretazioni, per un percorso sull’arte che non ha bisogno di occhi.
Ci siamo abituati a concepire le immagini come una scorciatoia più comoda ed efficace delle parole, ma pittura e letteratura dialogano amichevolmente da secoli e non c’è nessun pericolo che questo dialogo si interrompa; il pericolo è che non si sia più capaci di ascoltarlo. 
Ripercorriamo insieme alcuni brani letterari che creano immagini più nitide di un dipinto, e alcuni quadri che svelano la trama di un romanzo. 

Ingresso LIBERO 


ABITARE LA BATTAGLIA (CONSEGUENZE DEL MACBETH)

Un campo di battaglia deserto, un conflitto senza tempo quello che Shakespeare ci racconta nel suo Macbeth. L’animo umano che si rivolta contro se stesso mettendo in piazza i conflitti interiori, le volontà sopraffatte, mali che da sempre accompagnano gli animi umani. Questi i capisaldi da cui parte il regista Pierpaolo Sepe con la drammaturgia di Elettra Capuano.


ABITARE LA BATTAGLIA (CONSEGUENZE DEL MACBETH), in scena al Menotti dal 19 al 24 marzo , regia di Pierpaolo Sepe.


CULTURA. AL MUSEO DI STORIA NATURALE LA EXPERIENCE EXHIBITION PER CAPIRE IL CAMBIAMENTO CLIMATICO
CULTURA. AL MUSEO DI STORIA NATURALE LA EXPERIENCE EXHIBITION PER CAPIRE IL CAMBIAMENTO CLIMATICO
In programma dal 7 marzo al 26 maggio 2019. Immagini al link 

Milano, 6 marzo 2019 – Apre al pubblico oggi al Museo di Storia Naturale la prima Experience Exhibition dedicata al cambiamento del clima, “Capire il cambiamento climatico”. La mostra, in programma fino al 26 maggio 2019, si presenta come uno spazio narrativo ed esperienziale in cui i visitatori possono scoprire le cause e gli effetti attuali e futuri del riscaldamento globale, attraverso il linguaggio fotografico di National Geographic e tecnologie digitali immersive e interattive.

Il progetto espositivo è promosso e prodotto dal Museo di Storia Naturale di Milano, Comune di Milano | Cultura, OTM Company e Studeo Group in collaborazione con National Geographic Society, con la curatela scientifica di Luca Mercalli, Presidente Società Meteorologica Italiana.

L’idea centrale della mostra è che la Terra non morirà: soffrirà, cambierà, muterà, ma non scomparirà. A scomparire potrebbero essere le condizioni per la vita umana. La temperatura della Terra è aumentata di oltre un grado Celsius nell’ultimo secolo, il 2018 è stato il quarto anno più caldo della storia a livello globale e il primo anno più caldo in Italia, Francia e Svizzera. Capire le cause e conoscere gli effetti del riscaldamento globale è un passo fondamentale per contrastare questa tendenza e cambiare il corso del nostro futuro.

Oltre 300 scatti fotografici, realizzati da grandi maestri della fotografia del National Geographic, raccontano la profonda trasformazione del Pianeta causata dal riscaldamento globale: dalla fusione dei ghiacci perenni che si riducono oltre 400 miliardi di tonnellate ogni anno, ai fenomeni meteorologici estremi come le ondate di caldo senza precedenti o l’incremento di tempeste e uragani, dall’aumento di periodi di intensa siccità all’aumento del livello dei mari di 3,4 millimetri all’anno. Questi drammatici cambiamenti interessano tutte le regioni del Pianeta e sono destinati a intensificarsi nei prossimi decenni se non si mettono in atto interventi efficaci.

“Capire il cambiamento climatico”- Experience Exhibition è una mostra immersiva in cui si assiste alla trasformazione del Pianeta dovuta al riscaldamento globale che condiziona la vita dell’uomo e delle specie animali e vegetali che faticano ad adattarsi a questo cambiamento. Installazioni digitali, olfattive e sonore e postazioni interattive si susseguono nel percorso espositivo sviluppato su un’area di 400 metri quadrati e suddiviso in momenti distinti: esperienza, consapevolezza e azione.

La prima sala, che rappresenta il momento dell’esperienza, accoglie i visitatori con immagini di grandi dimensioni di una natura rigogliosa proiettate lungo le pareti perimetrali. Ma allo stupore e all’emozione per le meraviglie naturali del nostro Pianeta, fanno da contrasto immagini - proiettate su materiali plastici all’interno della sala - di catastrofi dovute al cambiamento climatico: luoghi devastati, animali sofferenti e uomini costretti a vivere ai margini della società. Le voci narranti di quattro testimoni, l’orso polare per il ghiaccio, la tartaruga per l’acqua, l’elefante asiatico per la terra e infine l’uomo per la plastica, raccontano i drammatici mutamenti in atto nel nostro Pianeta.

Proseguendo lungo il percorso espositivo si affronta il momento della consapevolezza, che mostra come le persone - nel loro ruolo di cittadini e consumatori, decisori politici e attori economici - possono cooperare per contrastare il cambiamento climatico. “Viviamo in un momento cruciale della storia dell’umanità – l’Antropocene – in cui la presa di coscienza delle popolazioni, la posizione dei governi, la rivoluzione tecnologica delle energie rinnovabili e la scelta etica di consumi più moderati - afferma Luca Mercalli - rappresentano l’unica possibilità di invertire una marcia che ci porta verso tempi ostili. Come sottolinea l’IPCC occorrono al più presto ‘misure senza precedenti’”. In questa seconda sala pareti interattive alte 3 metri, e pareti con infografiche e illustrazioni, mostrano come le scelte politiche, culturali ed economiche abbiano influito sull’ambiente e di conseguenza sul cambiamento climatico.

Dall’esperienza, alla consapevolezza, all’azione: il percorso si conclude nella seconda sala con un messaggio diretto e semplice: ognuno di noi può compiere scelte utili e gesti appropriati per contrastare il cambiamento climatico. Nelle pratiche quotidiane, alimentazione, consumi energetici, gestione dei rifiuti, igiene della persona e della casa, trasporti, ecc. si possono adottare comportamenti virtuosi. La mostra si conclude dunque con una call to action: “Cambiamo il nostro futuro”, suggerimenti e consigli utili che possano ispirarci nella vita di tutti i giorni.

Associazione Didattica Museale gestirà i servizi didattici della mostra organizzando visite guidate durante la settimana per scuole di ogni ordine e grado e per famiglie durante i week-end. L’operatore coinvolgerà i visitatori permettendo loro di fruire in modo ottimale l’esposizione, approfondendo i diversi temi a seconda delle richieste dell’utenza.


Decennale sezione Ipovedenti Biblioteca Valvassori Peroni: La penna e il Pennello.
In occasione dei festeggiamenti per il decennale della Biblioteca Comunale Valvassori Peroni, l'Associazione Nazionale Subvedenti onlus, che gestisce il prestigioso spazio dedicato della "Sezione Ipovedenti", con il patrocinio del Consiglio della Regione Lombardia organizza il ciclo di eventi "Leggo, Vedo, Includo" - “Letteratura, pittura e tecnologia al servizio delle persone ipovedenti e non.”
In particolare segnaliamo, venerdì 22 marzo 2019 ore 18.30 Sala Arti del primo piano della biblioteca l'evento "La penna e il Pennello." 
Ci siamo abituati a concepire le immagini come una scorciatoia più comoda ed efficace delle parole, ma pittura e letteratura dialogano amichevolmente da secoli e non c’è nessun pericolo che questo dialogo si interrompa; il pericolo è che non si sia più capaci di ascoltarlo. Ripercorriamo insieme alcuni brani letterari che creano immagini più nitide di un dipinto, e alcuni quadri che svelano la trama di un romanzo. 
Ingresso LIBERO


Contaminazioni culinarie e proiezione del film SOUFRA in vua Redi 21
Venerdì 22 marzo è programmata in via Redi 21- Milano, nella sala riunioni al 1° piano, una serata organizzata da due GAS della zona, il GAS Vittoria e il GAS Dem nell'ambito del Food Film Festival 2019, un progetto che ha come focus principale il cibo e vuole intrecciare il tema della produzione e del consumo responsabile del cibo con l'arte cinematografica e con l’agricoltura.

Il programma prevede tre momenti:

1) ORE 19.30 - TUTTI A TAVOLA

Contaminazioni culinarie a cura del catering Madeleine

2) ore 20.30 - PROIEZIONE DEL FILM " SOUFRA " - in lingua originale, con sottotili in italiano

La storia di Mariam che vive in un campo profughi, ma sogna di lanciare una società di catering di successo. Per riuscire a realizzare il suo sogno coinvolge un gruppo di donne di varie origini: siriane, irachene, palestinesi e libanesi.

3) ore 22 circa - RACCONTI A TAVOLA

Incontro con le Cuoche a Colori e Associazione Oklahoma

I costi sono i seguenti:

1) Tutti a tavola = E. 8

2) Proiezione + Incontro = E. 7

3) Tutti e tre i momenti = E. 13.


Dato che il salone al 1° piano ha un limite di 100/110 presenze, nel caso di interesse al film e all'incontro, vogliate segnalare la Vs. presenza a Vittoria Cova (3494718460).


Presentazione di LINFASTRUTTURA e dell'Alfabeto
  • Imparare dalle piante come organizzarsi in strutture orizzontali prima di potersi sviluppare in verticale;
  • Provare a fare politica senza essere politici;
  • Creare uno spazio di elaborazione e confronto per costruire nuova coscienza politica;
  • Organizzare il dissenso perché diventi costruttivo senza voler sempre e solo distruggere tutto e rottamare tutti.
  • Pompare Linfa vitale dentro la rappresentanza politica senza necessariamente farne parte.
Se hai voglia di partecipare a questa avventura o soltanto se sei curioso, ti aspettiamo:

Venerdì 22 marzo 
alle ore 20.30 
presso il C.A.M. Ponte delle Gabelle 
in via San Marco 45 a Milano (M2 Garibaldi, M3 Repubblica, M3 Turati) 

all'iniziativa pubblica nella quale presenteremo la piattaforma LINFASTRUTTURA (https://www.linfastruttura.org/) e l'Alfabeto che sintetizza le parole emerse negli incontri che abbiamo tenuto dal luglio scorso e sulle quali vorremmo organizzare un ciclo di appuntamenti per incontrarsi e approfondire insieme ogni singolo concetto.

Questo l'evento Facebook se vuoi mettere il tuo "Parteciperò" e se vuoi a darci una mano a diffonderlo: https://www.facebook.com/events/828909484123876/

Per meglio organizzare gli spazi ti chiediamo cortesemente di farci sapere se sarai presente rispondendo a questa mail.

Inoltra questo invito a chi ritieni possa essere interessato.

Grazie! Ci si vede il 22 marzo! 🌱✌