Incontri di giugno alla biblioteca Valvassori Peroni

In biblioteca, in programma una mostra dedicata al caffè e una agli orti urbani, alcuni laboratori, l’incontro con uno scrittore e l’inizio di un “viaggio” letterario. ()

albi

Fino al 3 giugno, la biblioteca ospita la mostra “Madre natura”, in cui sono riunite opere dipinte con varie tecniche da Paola Mabilia.

Martedì 6, alle 18, sarà inaugurata la rassegna del concorso internazionale “Il caffè e l’arte”. Con pitture, fotografie, installazioni, disegni, sculture e altri lavori su ogni genere di supporto, numerosi artisti presenteranno in modi eterogenei, come fecero già illustri maestri del passato, il “mondo” del caffè: le origini, la storia, i luoghi di ritrovo, tutto ciò che può variamente collegarsi alla bevanda che tutti conosciamo. L’esposizione - organizzata dall’“Associazione Culturale Zaffiro” col patrocinio della rivista culturale “in Arte”, si concluderà sabato 17, alle 18, con la premiazione dei vincitori.

Il 6 e il 13, alle 18, la pedagogista Francesca Romana Grasso condurrà “L’ABC dell’albo illustrato”, due laboratori per conoscere meglio e apprezzare questo interessante genere di pubblicazioni, che attraverso varie forme e tecniche visive spaziano dal design alla letteratura, dal cinema al fumetto eccetera. Un terzo incontro, sempre condotto dalla dottoressa Grasso, martedì 20, alle 18, sarà dedicato ai libri “senza parole”, che raccontano ai bambini di tutto il mondo le storie più varie solo con le illustrazioni, affidandosi quindi alla libera interpretazione dei “lettori” ed evitando le barriere delle diverse lingue. I tre incontri sono particolarmente dedicati a educatori, insegnanti, genitori e nonni.

Giovedì 8, alle 18, lo scrittore Gino Marchitelli, noto soprattutto per i romanzi gialli sulle indagini del commissario Lorenzi, presenterà “Il segreto di piazza Napoli”, il suo libro più recente, che ha come protagonista un personaggio nuovo: l’ex brigadiere Totò Maraldo. Fra gli aspetti polizieschi, emerge in queste pagine uno sguardo attento sulla nostra società. Del resto, chi conosce Marchitelli sa che è uomo e autore impegnato. “In tempi sociali, economici e politici così tremendi, come questi, essere antagonista a questo sistema di dominio non è un dovere ma un obbligo”, si legge nel suo sito. Ricordiamo infatti che lo scrittore ha svolto attività sindacali, partecipando anche alle lotte dei lavoratori nel settore petrolifero.

Giovedì 15, alle 18, sarà presentato “Nuotando fino alla riga”, un ciclo di incontri sulla scrittura creativa rivolto a tutti: chi già scrive, chi non l’ha mai fatto, chi vorrebbe mettersi alla prova o migliorare le proprie capacità. “In questo laboratorio”, dice Roberta Secchi, autrice a attrice che lavora nel campo del teatro oltre che in ambito sociale, “sperimenterò diverse pratiche, tutte molto giocose e da maneggiare con leggerezza, che ho potuto elaborare in tanti anni di esperienza. Il mio interesse è quello di riscoprire un rapporto autentico con la scrittura. Ho capito che per arrivare a questo bisogna spiazzarsi, perché si è creativi davvero quando si riesce a non dire ‘no’, a non rinunciare davanti a un compito impossibile, ma si tenta di fare qualcosa. 

Se il compito è possibile, l’intelletto se ne appropria e lo risolve con schemi già noti, senza creare nulla di nuovo. Se ci sembra impossibile, siamo invece costretti ad attingere a risorse che non sappiamo di avere, a reinventarci. Una bella metafora di ciò che intendo dire è quella del tuffo, dell’immersione: immergersi nella scrittura significa attingere alle nostre profondità, a tutto quel campo emozionale e intuitivo che generalmente resta nell’ombra. Per questo prenderemo anche ispirazione dall’arte visiva e dalla musica, cercando di collegare la parola ai sensi per avvicinare il linguaggio alla molteplicità delle impressioni che tutti i giorni riceviamo dalla vita”. L’iniziativa è curata dal “Teatro La Madrugada”.

Venerdì 16, alle 10.30, per il ciclo “Leggere in giardino”, a cura della “Rete degli Orti Botanici Lombardia”, si svolgerà il laboratorio “Mangiatori di piante”, durante il quale i bambini fra 6 e 10 anni, partendo dagli ortaggi, potranno conoscere meglio il vario mondo dei frutti attraverso l’osservazione, il tatto e l’olfatto. È gradita la prenotazione.

Mercoledì 21, alle 18, ci sarà l’inaugurazione di “Insalata milanese. Uno sguardo sugli orti urbani di Milano”. Si tratta di un’insolita rassegna di foto scattate fra la primavera del 2014 e l’estate del 2016 per documentare la diffusione nella nostra città di questo nuovo fenomeno. A cura del fotografo Emilio Senesi.

Mercoledì 28 giugno, alle 19, inizierà “Storie di città. Un viaggio letterario in quattro fermate”, vivace e accattivante percorso multimediale per addentrarsi in importanti opere letterarie. Utilizzando letture, video, scene tratte da film, documentari, animazioni e una colonna sonora a tema, un narratore proporrà al pubblico quattro famosi libri in altrettanti incontri. Questo primo appuntamento sarà su “Le città invisibili” di Italo Calvino. Seguiranno “L’antologia di Spoon River”, di Edgar Lee Masters (5 luglio, ore 19), “A sangue freddo”, di Truman Capote (12 luglio, ore 19), e “Gente di Dublino”, di James Joyce (19 luglio, ore 19). L’iniziativa è a cura di “Quarta di Copertina” e rientra nell’ambito del progetto “Parco delle Lettere Milano”, che ha l’obiettivo di valorizzare i giardini di sei biblioteche comunali e sette parchi pubblici milanesi con numerose iniziative su temi legati alla cultura e alla natura.





Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha