Inserire una parola da ricercare:   
  


Suggerimenti ricerca

Una cultura civica per la legalità e la sicurezza Nella sala senza pubblico del Consiglio di Zona 3 un incontro importante, sia per il valore simbolico dell'evento, sia per il messaggio lanciato dai relatori intervenuti. (Paolo Burgio) 06/04/2016
[Presente nella rubrica Archivio Municipio 3]
Donne che resistono: Margherita Asta contro la mafia Alla "Casa della legalità", giovedì 5 marzo, nell’ambito delle iniziative del Quarto Forum delle Politiche sociali a Milano, si è svolto l’incontro con Margherita Asta e Nando Dalla Chiesa, promosso dall’Associazione Libera. (Luciana De Georgio) 11/03/2015
[Presente nella rubrica Lavoro al femminile]
Via Palestro. Il ricordo di Milano nel 20° anniversario della strage Pisapia: «Guardiamo con gli occhi aperti al futuro con la forza di chi si impegna ogni giorno per la democrazia. Milano dice a viso aperto che in questa nostra città non c’è spazio per la mafia». A 20 anni dalla strage, le iniziative in memoria delle vittime.


[Presente nella rubrica La citta]
Anche a Milano la legalità darà lavoro Un seminario all'Assolombarda sulla frontiera dei beni e delle aziende confiscate alla criminalità organizzata. Vale l'esempio di Libera, con le sue otto cooperative che nel sud ormai producono alimentare di qualità con strutture e organizzazioni moderne. Ma vale anche il progetto dell'Ordine degli Ingegneri di Milano, Aldai e Assolombarda che ha coinvolto 63 manager e ingegneri nello studio di 15 aziende ex-mafiose. Coordinato dall'Istud ha fatto il punto sull'elevatissimo tasso di mortalità di queste imprese, spesso di valore, per la mancanza di competenze manageriali fin dalle prime settimane dal sequestro. E ha proposto nuove procedure di intervento per farle ripartire su nuove basi. Un'ooportunità sia di lavoro qualificato che di restaurazione, in positivo, della legalità.
(Giuseppe Caravita) 05/04/2013
[Presente nella rubrica Pro e contro]
Mafia a Milano! L’arresto di Domenico Zambetti, assessore regionale all’edilizia, è solo la punta di un iceberg. L’acquisto di un pacchetto di 4mila voti controllati dalla N’Drangheta è solo uno degli episodi di collusione con la criminalità organizzata. E così per altri 14, tra funzionari pubblici e imprenditori, oggi ospitati nel carcere di Opera a seguito della grande indagine della Procura di Milano, coordinata da Ilda Bocassini.
(Silvia Morosi) 19/10/2012
[Presente nella rubrica Pro e contro]
La memoria e l’impegno. Perché quest’anno a Genova?
Per discuterne: il 29 febbraio, dalle ore 15 alle 18,00  
al Liceo Virgilio, piazza Ascoli 2
(Paolo Morandi) 22/02/2012
[Presente nella rubrica Scuola]
Palazzo Marino, doppio baluardo antimafia? La Lombardia è ormai la prima regione italiana per beni confiscati alla n'drangheta. Una presenza pervasiva, che controlla interi settori come il movimento terra e l'edilizia. Un pericolo mortale, prima ignorato dalla politica, ma che oggi la nuova amministrazione di palazzo Marino vuole contrastare. Con il comitato antimafia di esperti già attivato due mesi fa dal sindaco Pisapia. E, ora, anche dalla commissione antimafia del consiglio comunale, faticosamente varata. I due organismi lavoreranno in parallelo. Il primo su indagini e proposte normative. La seconda sul controllo antimafia di tutti gli atti del sistema comunale. Dalle partecipate alle gestioni immobiliari, ai lavori dell'Expo.
(Beppe Caravita) 24/01/2012
[Presente nella rubrica Pro e contro]