Un anno di Comitato/i: insieme per un obiettivo comune

È passato più di un anno dalla nascita del Comitato Argonne-Susa (e degli altri comitati spontanei nati lungo la linea dei cantieri M4).


()

M4 MI LR

Nel corso 2015 abbiamo osservato da vicino la prima fase dei lavori che ha profondamente peggiorato la qualità della vita dei nostri quartieri con la chiusura di aree verdi e spazi pubblici, il cambiamento della viabilità, dei percorsi pedonali e ciclabili, il peggioramento della visibilità e dell’accessibilità alle attività commerciali, l’aumento del traffico, dell’inquinamento acustico e ambientale.

Abbiamo svolto un’azione costante di monitoraggio dei cantieri, segnalando al Comune e all’impresa esecutrice criticità e problemi e, nonostante le molte difficoltà in cui ci siamo imbattuti, abbiamo cercato di non cecdere, cercando di raccogliere idee e ipotesi perché M4 possa davvero diventare un’occasione di rinnovamento della città.

In questi ultimi mesi abbiamo lavorato a stretto contatto con gli altri comitati e associazioni cittadini mobilitati su M4, con l’obiettivo di confrontare le esperienze, unire le forze.

Abbiamo riscontrato molti problemi comuni nelle zone attraversate dai cantieri, ma soprattutto ci siamo trovati a condividere la convinzione che l’investimento su un’infrastruttura così importante debba essere un’occasione per riqualificare la città che non possiamo perdere.

Insieme abbiamo deciso di scrivere un appello all’attuale giunta, a M4 e alla futura amministrazione nella speranza che nei prossimi mesi sia finalmente avviato un reale ascolto della città.

È un appello all'impegno (basato su alcuni principi-guida) che intendiamo presentare nelle prossime settimane a tutti i candidati sindaco (interlocutore imprescindibile per un progetto di tale portata) affinché M4 possa davvero diventare un progetto per Milano.

Abbiamo contattato in questi giorni tutti i candidati chiedendo la disponibilità ad incontrarci.
A loro e alla giunta comunale abbiamo inviato il documento che qui alleghiamo.

--------------
Da est a ovest, hanno collaborato in maniera spontanea
EST: Associazione Grande Parco Forlanini / Comitato Pratone / Comitato Argonne-Susa / Comitato Plebisciti-Dateo / Comitato Residenti Concordia
OVEST: Comitato M4 Attenzione / Comitato Foppa Dezza Solari / MUMI Ecomuseo Milano-Sud / Italia Nostra
--------------



Commenta

Re: Un anno di Comitato/i: insieme per un obiettivo comune
30/03/2016 Emanuele Breveglieri
Bravi, che dire? Siete stati bravi ad avere la pazienza e la civiltà di cercare di instaurare un dialogo con questi loschi figuri che, a mio avviso, sono presuntuosi, incompetenti e scorretti. Nonostante le valide proposte e le legittime richieste avanzate dai Comitati non è stato fatto nulla per mitigare l'impatto dei cantieri sulla popolazione:aree devastate, nessuna opera compensativa, nessun rispetto degli orari di cantiere e delle prescrizioni previste e... giusto per sottolineare la pochezza di chi sta dietro a quest'opera... Gli strombazzati "workshop" nei quali Maran si è pavoneggiato come il più vanesio degli assessori, che fine hanno fatto? Giusto per sapere...


 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha