Lambrate: mentre la città cresceva

Un videoclip musicale sulla storia e la memoria di Lambrate assolutamente da vedere. ()

videoSabato 31 gennaio è stato presentato dai ragazzi di Rosso Cinque il video "Lambrate: mentre la città cresceva". Questo video è l'ultimo atto di un percorso sulla memoria del quartiere intrapreso con la collaborazione delle Acli di via Conte Rosso e da TiCon Uno.

Il filmato, di tre minuti e mezzo, è stato realizzato come se fosse un videoclip musicale su un pezzo RAP, cantato da Koma e Bianca Vicentini, che racconta del proprio quartiere.

Ecco il testo della canzione:
Cammino per strada con le cuffie nelle orecchie come al solito,
c’è un signore anziano che parla da solo, e bho...
lo vedo che mi guarda, lo saluto, lui ricambia,
mi dice che ha una storia e vuole che stia ad ascoltarla.
Mi fa: “Sono nato in una casa di ringhiera,
mi ricordo i quadri che cadevano dai muri per le bombe,
le fughe verso i campi, la nebbia di sera
ma che bella la mattina tra prati e fronde!

Mia mamma nel Lambro ci lavava i panni, si
e se faceva caldo mi tuffavo senza alcun problema,
dopo andavo in oratorio con gli altri ragazzi e qui
giocavo a calcio col pallone buco fino a cena...
e lo sai, ai tempi si cresceva in fretta,
non avevamo i soldi ma sognavo una Lambretta,
giravo in bicicletta nel quartiere per ore
tra colori e robinie in fiore”.

Ora Lambrate è internazionale, sotto il sole,
penso alle sfilate, al Fuori Salone,
prima era diverso, viveva di balere e feste
ma il lato paesano non è andato perso.
“Passati gli anni divenni uomo” continua...
“Ho iniziato a lavorare all’Innocenti, ora,
le fabbriche son ruderi che lasciano spazio al quartiere nuovo,
mute, se ci passi a fianco non le senti.
Con gli anni settanta, sentii cambiare l’aria,
il lavoro una catena, mi sentivo sotto scacco,
avvertivo l’avanzare di un’idea rivoluzionaria,
di una voglia di riscatto.
Non ho mai lasciato la ringhiera mentre la città cresceva,
le pareti sottili, la condivisione,
i rapporti di una volta
sono tutto quando se esci in strada nessuno ti nota.
Io, cammino per strada senza cuffie questa volta,
c’è un signore anziano, conosco la sua storia,
è nato in una casa di ringhiera
e ci ha vissuto, mentre la città cresceva.






Articoli o termini correlati

La memoria del futuro (Focus)

Commenta

Re: Lambrate: mentre la città cresceva
08/02/2015 Pietro Catizone
Bello, un video fresco, ma capace di raccontare.


 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha