Bike-sharing in via Teodosio

Luca Costamagna ha lanciato una petizione on line per sospendere i lavori della postazione di bike-sharing in via Teodosio

ViaTeodosioIn via Teodosio, in cui risiedo, da qualche giorno è stata preparata un'area per installare una nuova stazione di bike-sharing. Naturalmente il bike-sharing è una bellissima iniziativa, ma bisogna capire DOVE mettere nuove postazioni. Certamente in via Teodosio, dove già è difficile parcheggiare, non è buona cosa che vi sia il bike-sharing che toglierà almeno 10 posti auto. In aggiunta, via Teodosio è caratterizzata dalla presenza di numerose attività commerciali, le quali ne risentirebbero perché i clienti non potrebbero parcheggiare. Ho così fatto una petizione proponendo che vengano sospesi i lavori in via Teodosio e venga valutata l'installazione in via Ponzio, via priva di attività commerciali, con maggiore spazio disponibile e soprattutto CROCEVIA di ben 4 vie (Teodosio, Pacini, Milani, Bassini). 

Luca Costamagna.



Tags:
Bike sharing

Commenta

Re: Bike-sharing in via Teodosio
22/01/2015 Luca Costamagna
Gentile Sig.ra Marin,

Lei mi risponde come se io fossi contrario al bikemi, come se non lo volessi e come se non lo considerassi importante per una nuova mobilità.

La verità, invece, è che io sostengo che le postazioni debbano essere installate arreccando meno danni possibili ai cittadini, ai residenti e ai negozianti.

Concretamente questo significa impiegare spazi non utilizzati o utilizzati in modo non ottimale come ad esempio, nel merito, l'incrocio Ponzio - Pacini.

Togliere almeno 10 posti auto per installare una nuova postazione bikemi, peraltro in una posizione non strategica (all'angolo e dietro un'edicola) non mi pare vada nella logica di una mobilità sostenibile e "logica".

Per quanto riguarda l'utilizzo dei posti auto da parte solo esclusivamente dei residenti non è come dice lei: via Teodosio (in cui risiedo)è una via caratterizzata da molti negozi ed è evidente che se vengono meno dei parcheggi, un potenziale cliente che non vuole lasciare la macchina in doppia fila, penserà di passare oltre, non fermandosi.

Ma su questo potrà chiedere meglio ai commercianti rimasti, perché negli ultimi mesi hanno lasciato almeno 4 attività.

Invito lei a mettersi nei loro panni e nei panni dei residenti, in particolare delle mamme con figli piccoli.

Il punto allora non è "bike sharing si o no", ma "bike sharing...dove è meglio?".

L.C.


Re: Bike-sharing in via Teodosio
22/01/2015 marzia marin
Buongiorno,
sono in TOTALE DISACCORDO con la petizione da lei proposta. I posti auto che si perderebbero in via teodosio non sono utilizzati da persone di passaggio per la sosta di un acquisto, ma solo dai residenti.

Sono un utilizzatrice giornaliera del bikemi
e conosco bene gli enormi vantaggi dello stesso.

Ho, infatti, smesso di utilizzare la macchina da quasi 2 anni e mi sono accorta che è fattibilissimo vivere nella zona 3 senza la stessa. Anche tutti i miei familiari utilizzano la bici o i mezzi pubblici per raggiungere il lavoro, l'università , la scuola ecc.
Le stazioni del bikemi vanno installate in zone abitate e commerciali.
Peraltro, le faccio notare che la zona est di Milano rimane pur sempre, rispetto a quelle centrali, non servita in modo ottimale dal servizio del bikemi.
Invito lei e gli altri lettori a mettersi nell'ottica di una vita senza auto. Si può!
Saluti
Marzia Marin


 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha