Ciclabilità. Una nuova passerella ciclopedonale e 60 posti in più per le bici

Il Comune di Milano apre una nuova passerella ciclopedonale che collega le vie Toffetti/Sulmona e la via Varsavia. La passerella scavalca la linea ferroviaria Milano Rogoredo – Milano Porta Romana ed è costituita da una struttura reticolare in metallo lunga 76 metri, larga 6 metri e mezzo, e alta circa 6,40 metri. Il piano di calpestio dove passeranno le biciclette ha una larghezza di circa 4 metri. ()

PASSERELLAL’opera, realizzata da Metropolitana Milanese, per un costo totale di 560.000 euro, è sorretta da due torri cilindriche in cemento armato a nord e a sud che hanno la funzione di spalle di appoggio ed è completata da un accesso da via Sulmona, realizzato in terra armata e di lunghezza totale di circa 125 metri, da un sovrastante camminamento in cemento armato con una pendenza predisposta per i portatori di handicap, e una scala metallica di accesso sul lato nord da via Varsavia.

Il progetto inoltre, prevede l’installazione di due ascensori, che saranno attivi a breve, uno per ciascuna torre, per consentire il trasporto di portatori di handicap, con possibilità di accesso e sbarco direttamente dal piano strada. Le cabine degli ascensori sono tali da consentire anche il trasporto di utenti muniti di bicicletta. La passerella è completa di impianto di illuminazione pubblica, di un impianto di videosorveglianza e di postazioni Sos distribuite all’ingresso e all’interno degli ascensori, che saranno collegati con il posto di controllo del Comune di Milano in piazza Beccaria.

Il Comune, inoltre, ha appena terminato la posa di nuove rastrelliere per parcheggiare le due ruote: in via Fusetti sono state posate 3 portabiciclette da 5 posti per un totale di 15 posti; in via Torcello, a fianco del sottopassaggio pedonale, altri  2  portabiciclette da 5 posti per un totale di 10 stalli. Infine, in via Sturzo, presso l’ingresso della stazione Garibaldi, sono state installati  7 portabiciclette da 5 posti per un totale di 35 stalli.

Grazie a queste nuove rastrelliere, sale a quota 715 il totale dei nuovi posti in città, installati a partire dalla scorsa primavera, dove parcheggiare le biciclette. La posa delle prime nuove rastrelliere era partita, infatti, a inizio aprile da piazzale Dateo e l'obiettivo del Comune, entro la fine dell'anno, è di mettere a disposizione dei ciclisti oltre 1.300 stalli nuovi, quasi tutti in prossimità di stazioni e fermate dei mezzi pubblici.        




Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha