Un anno con Pisapia: i primi passi verso il cambiamento

Riceviamo e pubblichiamo volentieri un libro bianco scritto da Movimento Milano Civica sul primo anno di amministrazione Pisapia.
()

milano civicaL'Amministrazione Pisapia si è insediata a PalazzoMarino poco più di un anno fa. Sono stati 12mesi difficili, gravati da una pesante eredità di conti dissestati lasciata dal centro-destra e dalla necessità di risanare il bilancio senza ridurre i servizi, supportati dalla tradizione di solidarietà del Comune diMilano verso i più deboli. Abbiamo fatto scelte politiche, anche difficili, ma abbiamo fermato un declino che sembrava inarrestabile.
Anche le scelte più faticose e contestate, comel’intervento sulla fiscalità e lamodulazione dell'Imu, sono state fatte nell’ottica dellamassima equità e della piena tutela delle fasce più deboli della popolazione. Accanto alle decisioni più rilevanti e importanti – le scelte di bilancio, l'introduzione dell'area C, l'approvazione del nuovo Piano di governo del territorio – la Giunta Pisapia ha avviato e sbloccato tanti altri progetti e iniziative, vediamo in filigrana la costruzione di una città solidale, che dà più ossigeno all'economia e al lavoro e che fa respirare aria più pulita a chi la frequenta e a chi ci abita.
Ecco alcune cose che abbiamo fatto.

CASA E TERRITORIO


Approvato il nuovo Piano di governo del territorio

Meno cemento, più verde, più edilizia sociale e maggiore efficienza energetica sono le linee guida del nuovo Pgt, approvato dalla Giunta lo scorso gennaio e poi dal Consiglio comunale a maggio. Il piano nasce dall’ascolto della città: il disegno urbanistico della Milano dei prossimi anni è stato rimodulato a partire dalla considerazione delle 4.765 osservazioni presentate da cittadini, associazioni, operatori ed enti: osservazioni che sono state accolte nel 44% dei casi (a fronte del 7% di accoglimenti della passata amministrazione).
Le scelte più qualificanti del nuovo Pgt sono state la diminuzione del 51% del cemento edificato, la previsione di 25 nuovi alloggi edilizia residenziale pubblica (+25% rispetto a quelli previsti dalla precedente amministrazione), nessuna possibilità
di costruire nel Parco Sud, premio di edificazione del 15% per chi riqualifica dal punto di vista energetico uno stabile già
esistente (contro il 5% precedentemente previsto) e la cancellazione del tunnel Expo-Forlanini.

Verso la città metropolitana

Il percorso verso la creazione di Milano Città metropolitana, il nuovo organo di governo sovracomunale, è passata dalle parole ai fatti con l'insediamento del Comitato Promotore della Città metropolitana di Milano dove siedono rappresentanti
delle istituzioni, Sindaci dell’area interessata e parti economiche e sociali attive sul territorio, esponenti di spicco della società civile (fra cui Carlo Tognoli, Valerio Onida e Piero Bassetti).

Nuovi alloggi di Edilizia residenziale pubblica

Nell'ultimo anno sono state portate a realizzazione importanti opere di edilizia popolare. Inaugurati i nuovi stabili in via Gonin 30 e in via Pichi (zona Navigli). Sessanta nuovi alloggi di edilizia popolare e sociale saranno realizzati nel quartiere Corvetto.
Partiti i lavori per riqualificare gli stabili popolari di via Teramo 29 e 31, lavori di manutenzione straordinaria agli alloggi Erp di Palmanova-Casette per rimozione amianto.

Case popolari, affitti scontati fino al 30% per 18.000 famiglie

Il Comune di Milano e i sindacati hanno firmato il protocollo d’intesa che prevede riduzioni fino al 30% sugli affitti delle
case popolari comunali. A partire dal 1° luglio, 18 mila assegnatari avranno canoni scontati, con riduzioni che potranno arrivare fino al 30%. È un risultato importante per la città, frutto di un lavoro intenso, condiviso e tenace.

Recupero morosità alloggi Aler non residenziali

Il Comune di Milano ha avviato i controlli sul patrimonio demaniale destinato agli usi diversi attualmente gestito da Aler:
sui circa 1.200 immobili, tra uffici, attività commerciali e associazioni, ci sarebbero circa 400 assegnatari che da anni non
pagano l’affitto al Comune, per una morosità totale che potrebbe aggirarsi intorno ai 15 milioni di euro (con debiti da
5.000 euro ai 450.000 euro).

Parcheggi gratuiti per disabili e invalidi nelle case popolari

Disabili, invalidi al 100% e non vedenti con difficoltà economiche che abitano nelle case popolari del Comune di Milano beneficeranno gratuitamente di posto auto o box. Inoltre sono stati ridotti per tutti i canoni dei parcheggi Erp che si trovano
nel centro storico e nella fascia semicentrale della città. È stato anche prorogato per tre mesi, fino al 30 giugno, l’accordo con i sindacati che prevede la riduzione del 20% dei canoni d’affitto.

Impegno contro le occupazioni abusive

Creato un Gruppo operativo Casa-Sicurezza-Servizi sociali, Aler e Polizia locale contro le occupazioni abusive. Questo permetterà di intervenire, in particolare, quando si evidenziano episodi di minacce, disturbo della quotidianità, danneggiamenti del patrimonio comune.

Recupero spazi abbandonati

L'Amministrazione ha già assegnato, da giugno 2011 a oggi, 53 spazi per quasi 40mila metri quadri attraverso diverse modalità: assegnazione diretta, bandi, ricollocazioni o transazioni. Questi numeri confermano l'impegno della Giunta Pisapia per restituire alla città spazi abbandonati, inutilizzati, sottratti alla criminalità organizzata e, utili a sostenere concretamente attività culturali, sociali e imprenditoriali a Milano. In questa logica il Comune ha anche siglato un protocollo d’intesa con il
Diap Politecnico e l’associazione Temporiuso.net, per valorizzare il patrimonio edilizio in abbandono, dismesso o in attesa
di trasformazione, creando opportunità di impresa e di occupazione per associazioni culturali, artigiani, turismo low cost e
attività in start up.

MOBILITÀ SOSTENIBILE


Avviata area C, drastica riduzione del traffico

L'ingresso a pagamento nel centro cittadino (Congestion charge) delimitato dalla Cerchia dei Bastioni ha portato a una
importante riduzione del traffico.
Malgrado le polemiche all'avvio dell'iniziativa, fortemente voluta dalla nuova Amministrazione Pisapia in sostituzione
dell' Ecopass e in risposta ai referendum cittadini del giugno 2011 dimostra di funzionare e incontra il favore dei cittadini. A
fine aprile tre auto su quattro non sono entrate in area C per più di 5 giorni.
Vi sono stati quasi 3,3 milioni di ingressi in meno rispetto alla stesso periodo del 2011, con una riduzione media giornaliera
del 34,3% (46.200 ingressi in meno ogni giorno). Una diminuzione sensibile del traffico, pari mediamente al 7% quotidiano,
si è inoltre registrata – dopo l'introduzione di Area C – in tutto il territorio comunale.

Monitoraggio black carbon

Avviato in due punti della città, all’interno di Area C e a Città Studi, il monitoraggio del black carbon, il composto più tossico
e nocivo per la salute umana presente nel particolato fine. Si tratta di una novità importante, che ci consentirà di rilevare
la composizione delle polveri e di effettuare un’analisi approfondita anche sugli effetti generati dalla congestion charge.


Scooter ibridi per la polizia locale

Da marzo la Polizia locale ha a disposizione 25 scooter a tre ruote Piaggio Mp3 Ibridi, 18 dei quali saranno consegnati ai
nove Comandi di Zona. Gli scooter, 125 cc di cilindrata, sono impiegati nelle operazioni di servizio come divieto di sosta,
controllo del traffico, presidio del territorio anche nei parchi e nelle aree verdi, dove possono entrare per la caratteristica di
essere ibridi.

Car sharing anche per dirigenti e tecnici comunali

Sarà così fino al 2016, in virtù di una convenzione firmata tra l’Amministrazione comunale e Atm Servizi, che prevede l’acquisto di 210.000 chilometri all’anno del servizio "GuidaMi".
Le auto utilizzate saranno quelle del servizio del car sharing cittadino, in condivisione quindi con tutti gli abbonati milanesi.
L’operazione consentirà al Comune un risparmio di ben 240.000 euro, il 36 per cento in meno della spesa effettuata in
passato per i veicoli di servizio.

Semafori più efficienti

La Giunta ha approvato il piano preliminare per la sostituzione e l’adeguamento dei semafori cittadini, stanziando tre milioni
di euro per migliorare l’efficienza degli impianti, che porterà a un maggior risparmio sia in termini di energia sia di spese per
il funzionamento, grazie all’utilizzo di lampade a Led. Questi interventi sono stati voluti anche per poter realizzare percorsi
ciclabili in sicurezza: la maggior parte, infatti, predisporranno gli accorgimenti necessari alla realizzazione di piste ciclabili,
con attraversamenti in segnaletica orizzontale e lanterne specifiche per le biciclette.

Parte il sito dei parcheggi di Milano

Un’operazione di trasparenza che consentirà ai cittadini per la prima volta di conoscere il Piano Urbano dei Parcheggi attraverso una mappa consultabile in rete e sempre aggiornata. L'Amministrazione ha già revocato 8 progetti: Buonarroti, Lavater, Fontana, Zecca Vecchia, Santa Maria Valle e tre strutture in via Washington.
E' stato inaugurato il parcheggio residenziale di via Avezzana, in zona Corvetto e sono sate risolte questioni annose come via Riccione, via Lucerna/Coira e Valsesia Ovest, dove il Comune era in attesa di riscuotere penali e diritti di concessione.

Sbloccato il parcheggio di Piazza 25 aprile, che torna alla città

Dopo anni di lavori e di lungaggini burocratiche è stato terminato il parcheggio sotterraneo di Piazza 25 aprile, che quindi –
completamente ristrutturata e con una nuova impostazione viabilistica – è stata restituita alla città.


CICLOMOBILITÀ E TRASPORTO PUBBLICO


Trasporto pubblico

Il costo del biglietto ordinario è salito a 1,50 euro, ma gli abbonamenti mensili e annuali sono rimasti a prezzo invariato.
Inoltre Atm ha introdotto nuove facilitazioni:
• Estensione a tutti i giovani fino a 26 anni, anche lavoratori, dell’abbonamento mensile ridotto prima riservato ai soli studenti (euro 17)
• Gratuità per tutti i residenti a Milano con età superiore ai 65 anni e Isee inferiore ai 16.000 euro
• Stanziamento di 500mila euro per abbonamenti Atm annuali gratuiti per milanesi senza lavoro, in cassa integrazione o lavoratori precari tra i 18 e i 32 anni
• Servizio notturno il venerdì e il sabato con biglietto ordinario da 1,50 euro, obliterato dopo la mezzanotte, valido fino alle 6, senza limitazioni di linea o di numero di corse
• Possibilità di utilizzare nelle domeniche a piedi programmate dal Comune il biglietto ordinario da 1,50 euro per tutto il giorno
• Riduzione del 50% (150 euro anziché 300) del prezzo dell’abbonamento annuale per i genitori con famiglie numerose.

Inoltre l'introduzione dell'area C ha consentito il potenziamento dei mezzi pubblici, con un picco del 50% di riduzione
dei ritardi dei mezzi pubblici oltre i 5 minuti e si riduce di più del 20% il numero delle corse con ritardi tra i 2 e i 5 minuti.
A febbraio 2012, il numero di abbonamenti sottoscritti con Atm evidenziano un incremento del 33% per i mensili e del 20% per gli annuali, rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Diminuiscono i titoli occasionali (es. biglietti singoli): -12%.

Quattro milioni di euro per le scale mobili del metro

La Giunta ha approvato stanziamenti per complessivi 4 milioni di euro per la riqualificazione (manutenzione straordinaria) e la sostituzione di scale mobili nelle stazioni delle tre linee della metropolitana. Grazie a questi nuovi finanziamenti saranno 48 le scale mobili che torneranno a funzionare in 28 stazioni, e 16 quelle che saranno sostituite in 9 stazioni.

In arrivo un responsabile della ciclo mobilità

E’ stato indetto un bando per le ricerca di un responsabile della ciclomobilità, una figura che – coordinandosi con gli assessori competenti – dovrà supervisionare lo sviluppo delle politiche comunali a favore della mobilità sostenibile.

Nuovi progetti per piste ciclabili

La Giunta Pisapia ha stanziato 22 milioni di euro per le piste ciclabili, tanto in centro quanto in periferia, a fronte della crescente domanda di mobilità sostenibile a Milano, dove il numero dei ciclisti è aumentato del 30% negli ultimi anni (fonte:
decimo censimento di Ciclobby, dati 2003-2011), e ha sbloccato nove percorsi per le due ruote. Inoltre il Comune ha intensificato la repressione contro i comportamenti scorretti degli automobilisti che non rispettano le corsie riservate ai ciclisti: l’agosto 2011 e il gennaio 2012 l’operazione sicurezza per i ciclisti ha totalizzato 2.682 multe alle auto in sosta sulle
ciclabili (+613% rispetto a un anno prima).

Più installazioni di Bike Sharing

Cresce e si sviluppa la rete Bike Sharing, l’iniziativa gestita da Atm per il noleggio di biciclette a Milano. Sono state installate
nuove stazioni del BikeMi al di fuori della Cerchia dei Bastioni con oltre 220 nuovi stalli e oltre 1.300 nuovi posti per il parcheggio delle biciclette.

Bike Sharing e bus anche di notte

I weekend di Milano diventano ancora più sostenibili, con linee di superficie notturne e Bike Sharing 24 ore su 24. Quattro
nuove linee di superficie incrementeranno gli 11 mezzi della rete notturna già attivi da fine settembre tutti i venerdì e sabato notte. Inoltre, le stesse serate vedranno il debutto del BikeMi in notturna, con il servizio disponibile 24 ore su 24.
Inoltre è prevista la possibilità di trasporto gratuito delle biciclette su tutti i mezzi dall’inizio del servizio fino alle 7 e dalle
20 alla fine del servizio.

Atm gratis per bambini e accompagnatori dei centri estivi

Mezzi pubblici gratis per i bambini iscritti ai centri estivi del Comune. Nessun costo nemmeno per i loro accompagnatori.

M4, pronto tratto Linate-Forlanini

La giunta comunale ha varato la delibera che consentirà la realizzazione della tratta della metropolitana M4 Aeroporto Linate-Forlanini entro il 30 aprile 2015. La partenza dei lavori, a cura di ATI Impregilo Spa, aveva subito ritardi di oltre un anno a causa di ricorsi ed è per questo risultata necessaria una compressione dei tempi di realizzazione, perché la prima parte della linea sia pronta e operativa per Expo 2015.

AMBIENTE E QUALITÀ DELLA VITA


DomenicheAspasso

Grande successo per le DomenicAspasso che si sono tenute prima della pausa estiva, altre saranno programmate nella seconda parte dell'anno.
Dopo quella di novembre 2011, quest’anno la Giunta Pisapia ha organizzato finora altre 3 DomenicAspasso (marzo, aprile e
maggio) che hanno visto la partecipazione, per ogni evento, di oltre 20.000 visitatori nei musei, nelle piscine di Milanosport
e nei parchi cittadini.
Per la prima volta 3000 bambini hanno potuto giocare nei cortili di Palazzo Marino.


Più pedonalizzazione e scuole car free

Sono state individuate aree in tutte le zone di Milano da vietare al traffico per favorirne la fruizione pedonale.
Parte la sperimentazione di chiudere tre strade al traffico negli orari di entrata e uscita dei bambini dalle scuole elementari.
Da lunedì 7 maggio, il progetto per realizzare strade scolastiche ‘car free’ inizia con i primi tre istituti di via Palermo (Zona
1), via Casati (Zona 3) e via Rasori (Zona 7).

Piazzetta Liberty e Piazza Beccaria isola pedonale

Da lunedì 5 marzo è entrata in vigore l’ordinanza che vieta l’ingresso e la circolazione delle auto nell’area delimitata da corso Vittorio Emanuele e via San Paolo che, come successo all’inizio di gennaio per piazza Beccaria, sarà accessibile solo ai pedoni, alle biciclette e ai veicoli di residenti e domiciliati in area pedonale.

Giù ecomostro del Parco Sud

Sono iniziati i lavori per l’abbattimento del famigerato “ecomostro”, l’albergo costruito in zona Monluè, nel Parco Agricolo
Sud, per i Mondiali di Calcio di Italia ’90 e mai terminato.
Il complesso era in stato di degrado ambientale e di abbandono da anni, con problemi per la stessa sicurezza degli abitanti
della zona.

Valorizzazione e riqualificazione di spazi verdi e arredo urbano

La Giunta ha approvato le linee guida per la stipula della Convenzione con Italia Nostra per la concessione dell’area comunale “Bosco in Città”, le linee di indirizzo per la realizzazione di un'area gioco accessibile ai bambini presso il Parco Formentano, gli interventi inerenti le opere esterne di inserimento ambientale del depuratore di Nosedo .

Al via la raccolta dell'umido porta a porta

A Milano si farà la raccolta differenziata dei rifiuti organici presso le utenze domestiche della città. Grazie a questa innovazione e al nuovo sacco trasparente per i rifiuti generici, la percentuale di differenziata aumenterà del 10% circa. Amsa stima così di recuperare circa 53.000 tonnellate all’anno, ovvero 41 kg per abitante, di rifiuto organico presente nello scarto indifferenziato.

13 nuove aree di ristoro nelle “aree verdi”

Il Comune ha deciso di installare 13 nuove aree ristoro, per un totale di 30 tavoli, corredati dalle rispettive panche in legno e cestino per la raccolta differenziata, come segno di attenzione anche all’ambiente nelle aree verdi e nei parchi cittadini.

Il Consiglio comunale approva Odg a favore dell'acqua pubblica

L’ordine del giorno, presentato lo scorso 22 marzo in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, impegna il Sindaco e la
Giunta a moltiplicare gli sforzi per porre al centro del dibattito pubblico il tema del diritto dell’acqua, a sostenere in tutte le
sedi l’uso dell’acqua fornita dall’acquedotto pubblico e a favorire il diritto di accesso all’acqua anche alla luce delle tematiche
di Expo 2015.

Primo passo verso la realizzazione del Parco agricolo Ticinello.

La Giunta comunale ha incaricato il Comitato per il Parco Ticinello Onlus di provvedere alla pulizia e alla custodia di una
parte dell’area verde, pari a 12.000 mq in Zona 5. Al Comitato è stata affidata l’area comunale in comodato d’uso a titolo gratuito per due anni. I cittadini e gli agricoltori del Comitato si occuperanno di mantenere puliti e fruibili i prati e i campi della zona.

LA SICUREZZA E LA LOTTA ALLE MAFIE


Vigili di quartiere, da marzo più agenti in strada

Più vigili in strada, più forze sul territorio per rispondere ai problemi di sicurezza stradale, decoro urbano e contrasto dell’illegalità. Dallo scorso marzo è entrato nella fase operativa il progetto che ha portato in strada 368 Vigili di quartiere, come previsto dalla riorganizzazione del corpo della Polizia locale, realizzata sulla base del Piano generale di Sviluppo.

Inoltre è online il sito web dedicato ai Vigili di Quartiere (raggiungibile dal portale del Comune di Milano) attraverso il quale
è possibile sapere che cosa fanno e come contattarli.
Un indirizzo di posta elettronica consente di segnalare eventuali difficoltà. I Vigili di quartiere, che operano negli 84 quartieri
della città, dispongono di un palmare per segnalare gli interventi necessari e di radio per il collegamento con la Centrale
operativa.
In ogni quartiere avranno il supporto di una pattuglia in auto con due agenti a bordo.

Una rete contro la violenza alla donne

Una “rete” contro la violenza sulle donne. Il Comune di Milano, in qualità di coordinatore, ha approvato un Protocollo d'intesa con sette realtà storiche (associazioni e centri femminili) presenti a Milano, per definire insieme azioni di sostegno, percorsi di uscita dal trauma dell’aggressione e dalle situazioni di maltrattamento attraverso l’affiancamento, l’informazione, la cura, la protezione, insieme a un costante monitoraggio del fenomeno, oltre all’individuazione di nuove e più efficaci strategie di intervento politico e sociale

Insediato il nuovo comitato antimafia

A Milano si è insediato il nuovo Comitato antimafia voluto dal sindaco per supportare l’attività della nuova amministrazione
comunale nel contrasto alle organizzazioni di stampo mafioso, che hanno aggredito ormai da decenni la città e la regione.
Il gruppo di esperti è presieduto da Nando dalla Chiesa, coadiuvato da Luca Beltrami Gadola, Giuliano Turone, Maurizio
Grigo e Umberto Ambrosoli. Il Comitato si affianca alla Commissione consiliare permanente, composta da 18 consiglieri.

Nuovi criteri e più trasparenza per l'assegnazione dei beni confiscati alla mafia

Nuove linee di indirizzo per l’assegnazione in concessione d’uso a titolo gratuito e per finalità sociali degli immobili confiscati
alla mafia e trasferiti al patrimonio del Comune. I criteri sono stati approvati dalla Giunta comunale, alle luce delle
nuove disposizioni normative e dell’esperienza maturata. In particolare è stata riconfermato la necessità di far nascere
nelle strutture messe a disposizione del Comune attività sociali al servizio del territorio, che costituiscano un’opportunità
di sviluppo e di lavoro per la città, promuovendo la cultura della legalità. L'elenco degli 85 immobili confiscati alle mafie
trasferiti dallo Stato al Comune di Milano e loro assegnatari è pubblicato e visibile in una pagina dedicata del sito del Comune.

IL LAVORO A MILANO


Welfare milanese

La Giunta Pisapia ha varato una serie di misure per l'aiuto ai disoccupati e altre volte a favorire la nascita di nuove imprese.
Ecco alcune delle decisioni fra le più rilevanti:
• 4 milioni di euro a sostegno di chi ha perso il lavoro e di chi condivide il progetto di vivere insieme sotto lo stesso tetto;
• Concorso di idee imprenditoriali: finanziamento con fondo di 400 mila euro, per progetti innovativi e start up di attività proposte da giovani espatriati;
• Da Comune e Inpdap 1,5 milioni per sostegno al reddito e assistenza a pensionati e iscritti all’Ente: 60 anni, invalidità civile pari o superiore all’80 per cento, residenti a Milano e Isee familiare fino a 30.000 euro;
• Progetto “Microcredito Milano” (lanciato a ottobre 2011): erogati finora 92 finanziamenti a favore di persone, nuclei familiari, nuove imprese, per un totale di 355.600 euro;
• Per la prima volta il bando per le imprese che favoriscono conciliazione tempi di lavoro con quelli della vita familiare per tutte le aziende sul territorio cittadino con dipendenti da 10 a 249;
• Bando ‘Occupami’: Comune e Camera di Commercio di Milano mettono a disposizione due milioni di euro per piccole e
medie imprese per favorire l’occupazione di giovani under 35
•“Milano viaggia con te 2012”: abbonamenti annuali urbani Atm gratuiti per i disoccupati, i cassaintegrati e i giovani precari.
Lo stanziamento del Comune è di 500 mila euro.

Verso le nuove politiche sociali

Il Piano di Sviluppo del Welfare Ambrosiano è in fase conclusiva per ciò che riguarda la diagnosi dello stato attuale delle
politiche sociali, la condivisione e l’ascolto dei bisogni, la partecipazione dei soggetti interessati. Al contempo è in fase di
avanzamento la scrittura del nuovo Piano di Zona 2012-2014.
Per questo è stato realizzato il primo forum delle politiche sociali "Tutta la Milano possibile": una “due giorni” di incontri
con le associazioni e i soggetti protagonisti del mondo sociale milanese per programmare insieme servizi ed interventi in risposta ai reali bisogni della città, che ha visto la partecipazione di 2.000 persone alle sedute plenarie e altrettante ai 10 incontri tematici.

Fondo anticrisi

Sono state approvate dalla Giunta due delibere per riassegnare i residui del Fondo Anticrisi 2010, per un totale di oltre 6,4 milioni di euro. I fondi sono stati destinati a sostegno delle situazioni di maggiore gravità, in considerazione della pesante
crisi economica in cui si trovano l’Italia e Milano. Le difficoltà riguardano, in particolare, molte famiglie cui è venuta a mancare una fonte di reddito a causa della perdita dell’occupazione e i giovani, per i quali è sempre più difficile inserirsi nel mondo del lavoro.

Impegno per il superamento del precariato nel Comune

Proroga delle graduatorie, forte richiesta di modifiche legislative tese al superamento dei limiti di assunzione e alla stabilizzazione dei precari, nonché l'attivazione di un contratto aziendale locale per l'assunzione di personale precario, sono
i punti cardine dell’accordo raggiunto tra il Comune e le Organizzazioni sindacali. Un accordo solido che pone le basi per il
superamento del precariato nel Comune di Milano.

Il Comune assume educatrici e vigili

Per potenziare servizi pubblici essenziali, tra cui quelli educativi e di Polizia locale, la Giunta ha approvato il nuovo piano di
fabbisogno del personale del Comune di Milano per i prossimi tre anni. Nel 2012 saranno assunte a tempo indeterminato 150 educatrici, 52 agenti di Polizia locale, oltre a 16 persone con disabilità in base alla legge 68/99.

Tempi di lavoro e gestione della famiglia

Per la prima volta il Comune di Milano ha aperto un bando per le imprese che favoriscono la conciliazione dei tempi di lavoro
con quelli della vita familiare. Il bando rappresenta un incentivo per le imprese ad adottare concrete politiche e azioni a favore della conciliazione vita-lavoro, creando servizi interni, rendendo flessibili gli orari e favorendo il lavoro da casa sul
modello di quanto già avviene in molti Paesi del Nord Europa.

Imprenditoria femminile

Le donne imprenditrici saranno favorite nell’attribuzione dei punteggi nei bandi e nelle iniziative legate allo sviluppo economico del territorio. Sono state approvate dalla Giunta le linee d’indirizzo per l’individuazione delle premialità a favore
dell’imprenditoria femminile cittadina, attiva soprattutto nel settore del commercio.
Lo sviluppo del sistema commerciale nella città La Giunta Pisapia ha realizzato il rinnovamento dei Mercati Comunali
Coperti (piazza S. Maria Suffragio, viale Monza 54, piazza Ferrara) e avviato il nuovo sistema di compattamento dei rifiuti dei Mercati Scoperti (viale Papiniano, via Fauché).
Inoltre sono stati approvati il Regolamento per la semplificazione e il riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le
Attività Produttive, le attività connesse alla liberalizzazione degli orari e l’avvio degli interventi di risanamento e messa in
sicurezza della Sogemi.

Volontariato, una risorsa per tutti

La nuova Amministrazione comunale vuole valorizzare il volontariato e l’associazionismo come risorse al servizio della
città. Per questo motivo ha dato il via libera al gruppo di lavoro per la ridefinizione del comodato d’uso della stabile di via
Monte Grappa e la realizzazione della Casa del volontariato; alla progettazione delle Case delle associazioni di zona 2 (via
Miramare) e zona 5 (via Saponaro); al progetto di promozione del volontariato giovanile (ex l. 285/97) predisposto con Ciessevi; al protocollo di intesa per la promozione, il sostegno e lo sviluppo del volontariato giovanile definito con l’Ufficio Scolastico Territoriale.

IL TEMPO LIBERO E LO SPORT


Sport, prosegue la riqualificazione dei centri sportivi

Prosegue con altri due centri sportivi in periferia il piano di riqualificazione degli impianti milanesi.
La Giunta comunale ha approvato a maggio i bandi per l’affidamento in concessione del Comasina di via Salemi (Zona 9) e
del Cappelli Sforza di via Lampugnano (Zona 8), dopo che ad aprile erano stati messi a bando i centri sportivi Crespi e Colombo.

Il nuovo Palalido verrà restituito alla città a inizio 2013

Una nuova casa per il basket e la pallavolo di Milano, ma anche per tanti altri sport e per concerti, manifestazioni e sfilate di
moda. Il Palalido, storico punto di riferimento dello sport milanese, è in fase di ristrutturazione. A maggio è stato aggiudicato l’appalto per la fase realizzativa dei lavori (nuovo tetto, nuovo parterre, interventi sulle tribune).

“Verdestate” per chi resta in città

Decine le iniziative previste, dal centro alla periferia. Partenza ufficiale il 21 giugno. Con la ‘Verdestate’ 2012 l’area del parco Sempione diventa in un grande bacino per lo sport, la musica, la cultura, il semplice intrattenimento. Un “villaggio olimpico” per tutti coloro che vorranno vivere collettivamente e in maniera diversa i giochi di Londra, insieme ai concerti e ad altre iniziative, quell’area è il cuore pulsante dell’estate milanese: un punto di riferimento anche la sera.

“Biancoinverno”, la maratona di iniziative per dicembre

Lo scorso dicembre i milanesi rimasti in città sono stati invitati a partecipare a diverse iniziative, grazie al programma Biancoinverno messo a punto dalla Giunta Pisapia. Il calendario prevedeva oltre 200 occasioni culturali, artistiche e aggregative per tutti i gusti e interessi: dai veglioni di fine anno organizzati nei diversi quartieri alle mostre, dai concerti agli eventi nei centri sportivi, dai giochi per bambini alle iniziative di solidarietà. Un programma che ha avuto un grande successo e grazie al quale nessuno si è sentito solo a Milano.

I bambini tornano a giocare nei cortili

Una piccola rivoluzione, un gesto concreto di attenzione per le famiglie e per i più piccoli. La Giunta comunale ha approvato
la modifica al Regolamento di Polizia urbana per permettere ai bambini di poter giocare nei cortili, fatte salve -ovviamente- le fasce orarie di tutela della quiete e del riposo.

LA SOLIDARIETÀ


Piano antifreddo

Lo scorso inverno sono stati messi a disposizione dei senza tetto 2.020 posti letto (768 in più rispetto all’anno scorso, +
61,3%).
Ogni giorno, nella stagione invernale, arrivano una cinquantina di domande di accoglienza nei centri comunali.
I clochard sono stati ospitati anche in luoghi prima non utilizzati. A tutti è stata fornita assistenza, un pasto caldo e un sacco
a pelo. Inoltre in via Verziere, nel cuore della città, è stato istituito dal Comune di Milano un Punto Caldo per accogliere le
persone senza dimora che vogliono restare in strada anche di notte.

Apre un nuovo centro di accoglienza per persone in difficoltà

E’ stata inaugurata la struttura di Casa Monluè. Il Comune ha messo a disposizione lo stabile e un finanziamento di 741 mila
euro per la ristrutturazione, ottenuto dal ministero della Solidarietà. Casa Monluè può ricevere fino a 93 persone in condizione di fragilità che pagheranno rette mensili sotto dei prezzi di mercato mentre profughi e rifugiati potranno essere ospitati in convenzione con le istituzioni.

Potenziamento assistenza persone con disabilità

La Giunta ha stanziato, circa 1,7 miliardi di euro per sussidi a favore delle persone con disabilità, al fine di permettere la continuità dei servizi erogati nel 2011. Nel 2011 l’Amministrazione comunale ha erogato interventi economici integrativi del reddito per 1.142 cittadini con disabilità e sostenuto 113 progetti individuali di inserimento nei centri diurni non convenzionati con il Comune. Inoltre ha favorito il mantenimento dell’assistenza a domicilio di 230 persone con l’ausilio di apposito personale assunto, e ha sostenuto il costo delle rette di 139 disabili in strutture residenziali del privato sociale non convenzionate.

Indirizzi e risorse per il disagio psichico

Approvata la delibera con gli indirizzi e le risorse per la realizzazione degli interventi continuativi, realizzati in collaborazione
con le aziende ospedaliere Fatebenefratelli, Niguarda Ca' Granda, Sacco, San Carlo e San Paolo finalizzati allo sviluppo
della vita autonoma, all’inclusione sociale e all’inserimento lavorativo dei cittadini con disagio psichico. Le risorse, pari a
358.323 euro, sono state ritenute indispensabili per dare continuità ai servizi già in essere nel 2011, di cui hanno beneficiato 800 persone con disagio psichico per un totale di 15.780 interventi. E' stato istituito un ufficio specifico all'interno dell'Assessorato per il disagio mentale.

LE SCUOLE E L’EDUCAZIONE


Via alla costruzione di 3 nuove scuole materne e all’apertura di 27 nuove sezioni

Nell’anno scolastico 2012/13, per la prima volta dopo decenni, al via l’apertura di oltre 27 nuove sezioni di materne per ridurre il più possibile le liste d’attesa nelle scuole d’infanzia. Un servizio di competenza dello Stato, ma che il Comune svolge da sempre ai massimi livelli qualitativi.
Fra l’altro quest’anno sono state semplificate e accelerate le modalità di iscrizione, garantendo ai genitori la libertà di
scelta. Inoltre è stato approvato un nuovo progetto per la costruzione (entro la primavera 2014) del nido e della scuola materna di Via Rubattino, realizzato dopo aver raccolto segnalazioni e suggerimenti del Consiglio di Zona 3, che prevede
spazi all’aperto ampi e presta maggiore attenzione al risparmio energetico.
Tra gli interventi messi in cantiere da questa Giunta, ci sono anche quelli di demolizione e ricostruzione che saranno avviati
su due scuole materne: via Martinetti34 e via Del Volga 7, per uno stanziamento, rispettivamente, di 2.450.000 euro e di
5.600.000 euro.

La prima mappatura (con bonifica) dell’amianto nelle scuole

La Giunta Pisapia, malgrado le ristrettezze di bilancio, ha stanziato 110 milioni di euro per i più urgenti interventi di manutenzione nelle scuole di proprietà comunale. L’impegno prioritario ha interessato per la prima volta la mappatura dell’amianto negli edifici scolastici e la relativa bonifica, una necessità soprattutto per le infrastrutture risalenti negli anni ‘70
(le più esposte al rischio amianto) e per la quale sono già stati stanziati sei milioni di euro. Gli altri interventi riguardano la
messa in tutela di situazioni difficili (eliminazione delle barriere architettoniche in 11 edifici), l’abbattimento di scuole obsolete e non più utilizzabili e la costruzione di nuove scuole d’infanzia. L’Amministrazione Pisapia ritiene che il tema della
risorse comunali sia importante, ma si sta muovendo – assieme ad altre grandi città del Centro Nord – anche per trovare
altri investimenti per l’edilizia scolastica e svincolarli dal patto di stabilità.

I Consigli di zona dei Ragazzi e delle Ragazze

Dalla collaborazione tra il Comune, le nove Zone di Milano e le scuole cittadine sono nati i Consigli di Zona dei Ragazzi e delle Ragazze, per favorire la partecipazione dei più giovani alla vita della città. L’obiettivo è sviluppare nei giovani il senso di appartenenza al proprio contesto sociale, realizzare azioni di cittadinanza attiva e consapevole, migliorare la qualità della vita dei ragazzi in sinergia con le scuole.

“Maggio12”, al via il nuovo manifesto pedagogico

Il rilancio dell’eccellenza milanese dei servizi all’infanzia, fortemente sostenuto dalla Giunta Pisapia, è stato preparato attraverso un percorso partecipato, iniziato a settembre 2011 con le famiglie e le quasi 3.500 educatrici dei nidi e delle scuole dell’infanzia comunali. Durante i tavoli di lavoro, coordinati da una rosa di esperti e tenuti sia a livello di zona sia su temi specifici, sono stati elaborati un centinaio di documenti, da cui sono poi scaturite le dieci novità che saranno introdotte nei servizi all’infanzia a partire dal prossimo anno scolastico.
“Maggio 12” è il primo atto di un percorso che continuerà anche nei prossimi anni secondo la stessa modalità che prevede
la partecipazione, l’ascolto e il dialogo con tutte le realtà coinvolte.

Più attenzione alla refezione scolastica

La nuova Amministrazione milanese ha rinnovato i vertici, il Consiglio di amministrazione le linee strategiche di Milano Ristorazione, la società che si occupa della refezione scolastica.
Le scelte sono state compiute dopo una serrata serie di confronti con le Rappresentanze dei genitori delle Commissioni
Mense sulle tematiche relative al Servizio di refezione Scolastica, a cui hanno partecipato l’Amministrazione Comunale, la
stessa Società Milano Ristorazione, l’ASL e consulenti alimentaristi.
Fra l’altro è stato deciso che, alla ripresa delle scuole a settembre, verranno eliminati le vaschette di plastica e riprenderà
l’uso dei contenitori in acciaio inox, rendendo così Milano capofila - anche in questo settore – per le politiche green.
Infine è prevista la pubblicazione e distribuzione presso le Scuole della Nota Informativa “Un Posto a Tavola” per l’anno
Scolastico 2012/2013 e l’aggiornamento sul sito del Comune di Milano della pagina web dedicata al Servizio di Refezione
Scolastica.

Cibi bio ed equo-solidali nelle macchinette di scuole e uffici comunali

I distributori automatici di alimenti e bevande negli uffici del Comune forniranno cibi più sani e all’insegna della tutela dell’ambiente: prodotti provenienti da agricoltura biologica, dal commercio equo solidale, da filiera corta e a basso impatto
ambientale. A questo si aggiungono le “fontanelle” di acqua potabile. La Giunta di Palazzo Marino ha approvato le linee
guida per l’affidamento del servizio di somministrazione di alimenti e bevande nei distributori automatici da installare nelle
sedi dell’Amministrazione comunale nel periodo 2013-2015.


VERSO L’EXPO


Protocollo per la sicurezza dei cantieri

Il Comune di Milano ha siglato in Prefettura un protocollo di intesa per la tutela della sicurezza nei cantieri, anche in vista di
Expo 2015.
L'adesione al Protocollo d’intesa sul tema del lavoro nel settore delle costruzioni testimonia l’attenzione del Comune di
Milano ai temi della sicurezza e della salute dei lavoratori, della trasparenza nelle gare d’appalto e del rispetto delle regole in
materia di rapporti di lavoro e contributi. Il Comune, Expo spa e i sindacati hanno inoltre siglato un protocollo
d'intesa mirato a impedire il fenomeno del lavoro irregolare e garantire la piena applicazione dei contratti di lavoro.

Le vie d'acqua per Expo 2015

Presentato a Palazzo Marino, il piano di riqualificazione della Darsena di Milano e dell’area contigua. Si tratta del punto di
partenza del più generale progetto delle Vie d’Acqua, il complesso di interventi di valorizzazione paesaggistica e ambientale
degli spazi aperti nella cintura Ovest della città, dei Navigli e della rete irrigua che Expo 2015 lascerà in eredità a Milano e
alla Lombardia. Sarà la Società Expo 2015 ad attuarlo, con un investimento previsto di circa 17 milioni di euro. I bandi per la riqualificazione della Darsena verranno lanciati entro giugno 2012, mentre l’avvio dei lavori è previsto per l’inizio 2013. I lavori si concluderanno entro dicembre 2014, in tal modo tutto sarà pronto per l’appuntamento con l’Esposizione Universale.

Primi assaggi dell'Expo

A Milano sono partite le prime iniziative organizzate dal Comune che accompagneranno la città verso l'Expo previsto nel
2015. Lo scorso 5 maggio la “Tavola Planetaria” di Piazza Duomo ha distribuito gratuitamente oltre 12.000 porzioni di
cibo preparato da 12 stand gastronomici di altrettante nazioni.
Inoltre la settimana dal 30 aprile al 6 maggio è stata animata da “Expo Days, il mondo a tavola”, un calendario di oltre 80
eventi promosso e organizzato dal Comune di Milano con Expo 2015 spa.

LA CULTURA E IL TEMPO LIBERO


Inizia l'era dell'Internet free

Connessione gratis durante l'orario di apertura al pubblico in 50 sedi del Comune: in tutte le biblioteche comunali, nelle sedi
dell'anagrafe di tutte le nove Zone, a Palazzo Marino nell'Aula del Consiglio comunale e in alcuni spazi espositivi: il Museo
del Novecento, la Rotonda della Besana, Palazzo della Ragione, Acquario civico, Padiglione d'arte contemporanea e nelle piscine.

Piano City, Milano come Berlino

Lo scorso maggio si è svolta la tre giorni evento “Piano City Milano”, un'iniziativa – voluta e promossa dal Comune – che ha
visto oltre 100 concerti di pianoforte in diverse location della città. “Piano City Milano” arriva per la prima volta in Italia dopo
il successo dell’omonima manifestazione berlinese, nata da un’idea del pianista Andrea Kern.

La Rotonda della Besana tutta per i bambini

La Rotonda della Besana diventa un luogo dedicato alla creatività e alla cultura dei bambini, secondo la delibera di Giunta
sulle linee di indirizzo per la concessione dello spazio Creativo e Culturale dei Bambini e dei Ragazzi in via Enrico Besana 12.
La Rotonda ospiterà in modo continuativo iniziative destinate all’infanzia, quali esposizioni, momenti ludici e culturali, spazi
di creatività, laboratori per i bambini nonché iniziative di gioco.

Musei civici gratis d'estate

Il Comune di Milano ha annunciato il progetto di aprire gratuitamente tutti i musei civici milanesi nel periodo tra il 19 giugno
e il 30 agosto 2012. Dal Museo del Novecento al Museo di Storia Naturale, dai Musei del Castello Sforzesco al Museo Archeologico e al Museo del Risorgimento, Milano apre gratuitamente i suoi spazi museali al grande pubblico dei cittadini,
degli studenti, dei turisti e degli appassionati d’arte.

Il Museo del Novecento apre le porte al Teatro

Far dialogare le arti. È questo l’obiettivo di “Teatri al Novecento”, l’iniziativa realizzata dal Settore Spettacolo del Comune,
insieme con il Museo del Novecento, per mettere insieme pubblici diversi e creare sinergie tra diverse modalità espressive. In dodici appuntamenti domenicali, fra marzo e giugno, i visitatori del Museo hanno incontrato registi e attori degli spettacoli in cartellone nei principali teatri milanesi.
Il “modello-Milano” per valorizzare le biblioteche comunali Il Comune ha presentato un progetto per la valorizzazione delle
biblioteche milanesi, secondo un modello che vede nel sistema bibliotecario cittadino una opportunità per lo sviluppo della
città. Le 24 biblioteche rionali, secondo le linee guida del progetto, saranno valorizzate e diventeranno luoghi interculturali
di trasmissione del sapere e nodi di quartiere, di reti locali che coinvolgeranno le università, le scuole, i teatri, le parrocchie e le cascine.

Le officine creative dell'Ansaldo

Teatro, musica, design, arte visiva, moda, poesia, artigianato, cinema, letteratura, imprese creative. Questi i temi sui quali
hanno lavorato le Officine Creative dell’Ansaldo (OCA) dall'11 al 17 giugno all’ex fabbrica Ansaldo in via Tortona. Per una settimana questi spazi hanno ospitato iniziative ed eventi proposti direttamente dal mondo dell’associazionismo, dell’imprenditorialità, della creatività cittadini.

LA MACCHINA COMUNALE


Rendiconto di bilancio 2011

Si chiude in sostanziale equilibrio (-40.000 euro su un totale di 2,5 miliardi di euro di spesa).
La politica di razionalizzazione della spesa ha permesso una riduzione delle spese complessive, rispetto al bilancio di previsione, di quasi 110 milioni di euro.

Accordo “affare derivati”

Nel 2005 il Comune di Milano si indebitò per 1,685 miliardi di euro con Depfa Bank, Deutsche Bank, JP Morgan e UBS Italia,
a condizioni particolarmente onerose. L'amministrazione Pisapia, in accordo con le banche interessate, ha estinto il derivato
sui tassi di interesse. Palazzo Marino contabilizzerà entrate per 455 milioni di euro, di cui 40 disponibili per la parte
corrente del Bilancio 2012. A ciò si aggiungeranno negli anni gli interessi attivi sulle somme investite, interessi registrabili
come future entrate correnti. L'operazione consente anche uno smobilizzo per il 2012 di 80 milioni di euro, ora vincolati in un fondo rischi sui derivati e da oggi destinabili a nuovi investimenti per la città. Le entrate generate dall'accordo sui derivati sono rilevanti ai fini del rispetto da parte del Comune di Milano del Patto di stabilità per il 2012.

Riduzione contratti consulenza e dirigenti

La riduzione delle spese per gli stipendi dei dirigenti e i rapporti di consulenza è stato uno dei primi atti della Giunta Pisapia,
che in questo modo ha recuperato 7 milioni di euro destinati ai servizi e alla solidarietà. Nel dettaglio i costi dei dirigenti
si riducono di oltre 1,3 milioni di euro all'anno, passando da 16 milioni (al 30 giugno 2011) a 14,6 milioni (stima al
31 dicembre 2011), con un’equiparazione degli stipendi dei dirigenti esterni a quelli interni. Il numero complessivo dei dirigenti scende da 147 a 134, con una riduzione di 21 contratti a tempo determinato.

Lotta all’evasione

Siglata una convenzione tra Comune di Milano, Agenzia delle Entrate-Direzione regionale della Lombardia e Guardia di Finanza-Comando regionale Lombardia, per porre in essere e rafforzare azioni di contrasto all’evasione fiscale.

L’Amministrazione rinuncia alla prima della Scala per beneficenza

Il ricavato della vendita di 110 biglietti della Prima della Scala riservati ogni anno gratuitamente all’Amministrazione
(206.198,12 euro) è stato destinato al finanziamento di due progetti sociali: contributo per la ricostruzione della piazza del
comune ligure di Borghetto di Vara, colpito dall’alluvione; e investimento in progetti di sostegno per famiglie milanesi in difficoltà. I fondi sono stati assegna in tempi brevi.

Regolamento nomine dei rappresentanti negli enti

Il Comune di Milano, per la prima volta in quasi venti anni, ha varato il Regolamento sugli indirizzi e le procedure di nomina,
designazione e revoca dei rappresentanti del Comune in enti, aziende, istituzioni e società partecipate. Il Regolamento, entrato in vigore il 27 aprile 2012, ha introdotto criteri ispirati ai principi di massima trasparenza e competenza con un coordinamento fra Municipio ed enti partecipati.

Operatività del Consiglio comunale

Il totale delle sedute consiliari dal 23 giugno 2011 al 22 maggio 2012 è stato di 78 e il sindaco Pisapia è stato presente 63 volte (80,77%). Un confronto con la precedente amministrazione indica che fra il 23 giugno del 2006 e il 31 maggio del 2007 il totale delle sedute è stato di 75, ma il sindaco Moratti è stato presente solo nel 24% delle riunioni (cioè 18 volte).

Una Pubblica Amministrazione efficiente

La modernizzazione dei servizi al cittadino promossa dalla Giunta si basa su efficienza, innovazione e accoglienza. I risultati
più importanti finora sono stati la sensibile diminuzione del numero di certificati emessi, con una punta del 50% nel
mese di aprile 2012 su aprile 2011; il contenimento dei tempi di attesa per il rilascio delle carte di identità, nonostante il netto aumento delle richieste (soprattutto per minori di 15 anni); l’avvio del sistema di ricezione on line delle richieste di cambio di residenza e di indirizzo (dal 9 maggio 2012); la realizzazione di una campagna informativa sulla “decertificazione” rivolta a tutti gli enti pubblici e ai gestori di pubblico servizio che insistono sul territorio cittadino (art. 15 legge n. 183/2011) e la realizzazione di un’area gioco destinata all’attesa dei bambini nel
Salone di Via Larga 12.

Un decentramento più forte

Il rafforzamento del decentramento è un progetto da perseguire, secondo la Giunta Pisapia, attraverso un’azione di forte
coinvolgimento delle Zone, dei differenti Assessori e di tutte le Direzioni dell’Amministrazione. A questo proposito è già stato
approvato un provvedimento deliberativo di Giunta Comunale, che attiva una serie di funzioni dei Consigli di Zona. Le zone
sono state coinvolte attivamente nella programmazione del piano triennale delle opere pubbliche e del piano dei servizi
sociali del Comune di Milano. Insieme alle Zone si è operato per una revisione e una razionalizzazione dei Bilanci delle
Zone, in modo da garantire loro maggiori risorse e una distribuzione territoriale più equilibrata .
E’ stato avviato un confronto tra le esperienze italiane di istituzione delle Municipalità, per studiarne i modelli organizzativi.

Il Municipio ascolta i cittadini

Per sviluppare il rapporto tra Amministrazione e società civile il Sindaco Pisapia ha nominato una delegata per le Pari opportunità.
La sua azione ha prodotto un aumento delle richieste di coinvolgimento per iniziative e contatti, sia da parte di cittadine/i che da parte di realtà associate (come il gruppo di lavoro sulla Pubblicità sessista, le associazioni donne migranti, gli incontri con le commissioni e le delegate pari opportunità delle zone, l’iniziativa “Qualità della vita delle donne milanesi, tempi di vita e benessere: nuovi stili di vita”).



Grazie alla collaborazione di Anna Scavuzzo ed Elisabetta Strada
Consigliere Comunali della Lista Milano Civica per Pisapia


Tags:
Pisapia