Flash mob di ViviLambrate per Piano City

Quest'anno l'evento Piano City diffuso per la città è stato sospeso, ma ViviLambrate ha voluto aderire all'invito di cantare "Imagine" di John Lennon in un improvvisato flash mob.

download
Nonostante Piano City Milano, uno degli eventi cittadini più attesi del mese di maggio, sia stato rimandato all'autunno, l'organizzazione non si è fermata, anzi ha pensato a un evento che potesse dare un contributo alla ripartenza della città.
Venerdì, sabato e domenica dell'altra settimana si sono tenuti tre concerti per le strade di Milano, senza pubblico, ma trasmessi in diretta sul sito web e sulla pagina Facebook degli organizzatori.
La musica di Piano City è così arrivata per la prima volta per le strade della città dopo il lockdown. Nel corso del fine settimana "Piano tandem" e "Piano risciò" hanno circolato per le vie cittadine dal centro ai quartieri periferici, nel completo rispetto delle norme di sicurezza. La musica è stata così ascoltata dalle finestre e dai balconi di casa.

Alle 12.00 di sabato 23 maggio Piano City Milano ha proposto un 'flash mob' in tutta la città dedicato a John Lennon a 80 anni dalla nascita. Pianisti e non, erano invitati a suonare e cantare "Imagine", la canzone simbolo di Lennon, dai balconi e per le strade, per vivere insieme un momento simbolico in questo "Piano per la ripartenza".
Anche Lambrate ha voluto dare il suo contributo, grazie alla rete di associazioni ViviLambrate, che si pone l'obiettivo di animare culturalmente il quartiere e ha infatti organizzato il 'flash mob' nella rotonda di viale Rimembranze di Lambrate, la 'piazza' simbolo del quartiere, riqualificata grazie anche all'azione di questo gruppo.
Rispondendo all'invito di Piano City, un gruppo di cittadini di ViviLambrate ha improvvisato con chitarra e voci, rigorosamente distanziati e 'mascherinati', un'esecuzione di "Imagine", di cui potete vedere qui il video.

Non sono mancati i 'soliti ignoti' della pagina Facebook "Lambrate Informata", che hanno chiamato la polizia e poi postato sul loro sito foto dell'evento con commenti maleducati e non corrispondenti al vero. Ovviamente i poliziotti molto educatamente hanno verificato il rispetto delle regole, chiesto il motivo dell'incontro che stava già terminando, e alle spiegazioni dei 'coristi' se ne sono andati con un benevolo sorriso.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha