La prima donna… capo delle comunità ebraiche italiane

Una grande personalità che ha guidato l’ebraismo italiano in un momento storico di straordinaria importanza. ()

Tullia Zevi

Tullia Zevi, nata Calabi, il 2 febbraio del 1919, è stata la prima a donna a capo delle comunità ebraiche italiane, dal 1983 al 1998. La famiglia, padre avvocato, madre casalinga, era legata alla tradizione socialista liberale dei fratelli Rosselli e di Gaetano Salvemini. Iscrittasi a filosofia, dopo gli studi classici, in seguito alla leggi razziali dovette continuare gli studi in Francia alla Sorbona.

All’inizio della Seconda guerra mondiale tutta la famiglia, apertamente antifascista, emigrò negli USA. A New York Tullia studia l’arpa diventando una concertista nell’orchestra dei giovani di Boston e poi nella New York City Company. Contemporaneamente inizia la sua professione di giornalista.

Nel 1940 si sposa con Bruno Zevi, ben noto architetto e critico d’arte con il quale torna in Italia nel dopoguerra. In patria prosegue il suo lavoro di giornalista e le sue prime corrispondenze furono sul processo di Norimberga.

Nel 1983 viene eletta Presidente delle Comunità ebraiche italiane, prima donna fino ad allora ad aver assunto tale carica. È riconosciuta unanimemente come la più grande personalità ebraica femminile italiana del Novecento. Insieme al rabbino capo della Comunità ebraica di Roma, Rav Elio Toaff, ha guidato l’ebraismo italiano in un momento storico di straordinaria importanza di passaggio tra un vecchio sistema giuridico normativo e un nuovo ordinamento pienamente rispondente allo spirito costituzionale. A Tullia Zevi va anche il merito di avere sprovincializzato l’ebraismo italiano.

Nel 1992 fu la candidata italiana per il premio “Donna europea dell’anno” e Oscar Luigi Scalfaro, allora Presidente della Repubblica, le assegnò il titolo di Cavaliere della Gran croce. Nel 1994 le venne assegnato il Premio nazionale Cultura della pace. La RAI le ha dedicato uno sceneggiato che ne racconta la vita.

Morì a Roma nel 2011 all’età di 92 anni dopo aver pubblicato nel 2007 la sua biografia “Ti racconto la mia storia. Dialogo tra nonna e nipote sull’ebraismo” insieme a Nathania Zevi.



Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha