Cosa c'è di nuovo nell'area cantieri di viale Argonne?

Pubblichiamo alcuni comunicati del comitato Argonne-Susa sull'area di cantiere M4 in viale Argonne ()

argonne area cantiere
RESTITUZIONE AREE CANTIERE INUTILIZZATE E VARIE

Settimana scorsa, grazie alla sollecitazione della presidente di Municipio 3 Caterina Antola, abbiamo ricevuto la risposta dell’Assessore Granelli alla nostra lettera di segnalazione e ennesima richiesta di attenzione per il quartiere. Risposta purtroppo molto parziale e ancora vaga sul destino delle aree del quartiere.
Molte delle questioni da noi sollevate ormai da diversi anni continuano a non trovare risposta.
Di seguito trovate le due mail.

.............................

Gentilissimi,
per quanto riguarda M4, ora che le due TBM hanno completamente iniziato il percorso nella zona centro. Non avendo più esigenze di magazzino dei vari pezzi, possiamo procedere alla restituzione di alcune aree. La convocherò a breve insieme al Municipio 3 per aggiornare e verificare nel dettaglio le restituzioni previste tra giugno e dicembre 2019.
Grazie
Marco Granelli

.............................

Oggetto: Viale Argonne, cantieri M4, degrado, aree abbandonate e gonfiabili

Gentilissima Caterina Antola, gentili assessori,
riportiamo l'attenzione sulla nostra zona martoriata dai cantieri M4
(di cui non si riesce ad intravedere la fine...)
In una situazione di degrado e disaggio (rumore, inquinamento, traffico, sporcizia, mancanza di spazi aperti vitali), assistiamo all'abbandono di una grande area inutilizzata e mai restituita all'uso pubblico (il campo di terra del cantiere Argonne-Susa) e, per assurdo, vediamo assegnare nuovamente l'unica area verde sopravvissuta ai cantieri all'"uomo dei gonfiabili." (che aveva già avuto in concessione l'area per tutto il mese di aprile).
Circa tre settimane fa, circa un terzo dei giardini è stato nuovamente recintato, coperto da teli sintetici e ingombrato di oggetti: gonfiabili e tutto quel che segue, generatori e pompe, baracchino, sedie di plastica, a volte la motocicletta del gestore e, addirittura, gabinetto chimico e roulotte. (Ma è poi possibile accamparsi in città?)
E il recinto poi? Posato con assurde geometrie, copre indistintamente prati e cemento e va a cozzare contro le panchine rendendole inutilizzabili. (Ma non siamo in un'area che avrebbe un vincolo paesaggistico?)
Allo schifo dei cantieri M4 mal gestiti si aggiunge così un'altra area indecorosa che si porta via uno dei pochi pezzetti verde rimasti.
Ma com'è possibile che sia successo anche questo?
Chi ha concepito tale assurdità? O è solo frutto della distrazione?
Chiediamo la restituzione del giardino ai bambini e agli anziani della zona. (I ragazzi, da tempo, non hanno comunque più i campetti su cui giocare).
Poco più in là c'è un campo vuoto su cui anche questa primavera non crescerà neanche un filo d'erba. Tanti metri quadri su cui possiamo anche pensare di organizzare un grande parco giochi a pagamento (gonfiabili, giostre e quant'altro).
Ma che venga qualcuno a vedere e dare indicazioni ragionevoli su come organizzarlo per non fare altri danni a un quartiere già ferito.
In attesa di rivedere il giardino restituito all'uso dei cittadini,
Saluti cordiali,

Comitato Argonne-Susa

PS: Poi ci sarà da capire se si può far vivere finalmente il campo bocce e rendere utilizzabile il wc posato e mai reso funzionante. E attivare il servizio di pulizia lungo la ciclabile (utilizzata come discarica e gabinetto a cielo aperto).

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Cessati i RUMORI STAZIONE VIALE ARGONNE grazie alla manutenzione dei nastri trasportatori.

Risposta positiva alla nostra segnalazione dei rumori metallici che a fine maggio sentivamo provenire giorno e notte dalle gallerie scoperte di viale Argonne, provocate dai nastri che trasportano lo smarino (terre di scavo) nel deposito del parco Forlanini.

Questa la mail che abbiamo ricevuto il 30 maggio a cui è seguita l'intervento dell'impresa costruttrice e la soluzione del problema.

.............................

Buongiorno, abbiamo inoltrato la segnalazione alla Direzione lavori che ha fatto le dovute verifiche con il cantiere.

Dopo gli approfondimenti effettuati dai tecnici delle TBM (le talpe) è effettivamente risultato che il rumore proviene dai nastri trasportatori delle macchine ormai usurati. I costruttori stanno intervenendo per cambiare i rulli che creano rumore.
Nel ringraziarla per l'attenzione, ci scusiamo per il disagio e salutiamo cordialmente.


Giovanni Zanchi
Direzione Comunicazione e Relazioni Istituzionali
MM Spa

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

DEGRADO GIARDINI E AREE CANTIERI: abbiamo chiesto al Sindaco Beppe Sala un sopralluogo nel nostro quartiere. Vi terremo aggiornati.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

MUNICIPIO 3 RISPONDE
Riportiamo la risposta inviataci dalla presidente del Municipio 3 Caterina Antola
(6 giugno h 23.40)

.............................

Gentilissimi,
conosco bene lo stato di trascuratezza e incompiutezza in cui versa l'area e me ne dispiaccio molto.
Proprio questa mattina ho chiesto la pulizia della ciclabile che percorro quasi tutti i gg. e che è luogo di ricettacolo di sporcizia di ogni genere, soprattutto nella parte delimitata dalle cesate.
Ho chiesto di potare la siepe e tagliare l'erba. Controllo la pulizia dei cestoni che strabordano di ogni schifezza e spesso chiamo AMSA per le pulizie suppletive. Nulla da dire sul lavoro di Amsa e del settore verde, sempre pronti a collaborare.
Ho richiesto diverse volte il completamento dell'area bocce con le essenziali rifiniture che qui non sto neanche PIÙ a enumerare ,perché note e rinote.
Ancora ad oggi non sono state realizzate e il campo non é mai stato usato perché privo delle dotazioni minime. Triste vedere la disaffezione per un luogo che, anche se delimitato dal cantiere, poteva essere occasione per un ristoro ai tanti anziani del quartiere. Vederne unp sparuto numero su quegli sgabelli bassi e a doghe piange il cuore. I tavolini a doghe impediscono l'utilizzo del gioco a carte x es. E di altro. Anche questo è stato segnalato fin da subito.
Il famoso pratone é ancora una spianata di terra sassosa recintata, ove sono stati tracciati solamente due vialetti ma, ad oggi nn é stato seminato un seme e vista la stagione piovosa, se ci fosse stata un po' di cura e attenzione, ora ci sarebbe almeno un bel tappeto verde. Ora é troppo tardi e anche se si dovesse provvedere a seminare, nulla crescerebbe. Si poteva approfittare della recinzione, della pioggia e del sole ma niente. Lamentele inascoltate.
Per quanto riguarda i gonfiabili dovrebbero terminare a breve la loro permanenza. Ad ogni modo ho inviato per i controlli e sono posizionati correttamente.
Mi associo pertanto alle vostre richieste e attendo di partecipare all'incontro che l'assessore Granelli ha preannunciato con sua del 27/5 u.s.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha