Contaminazioni culinarie e cinema. Food Film Festival

Venerdì 22 marzo 2019 all’Oratorio San Giuseppe in via Redi 21, Milano, verrà presentato il film “Soufra”, una storia che vede protagonista Miriam, profuga palestinese che sogna di lanciare un’attività di catering con il coinvolgimento di un gruppo di donne di varie origini, siriane, irachene, palestinesi, libanesi. E prima della proiezione degustazione di specialità della cucina italiana e mediorientale. ()

SOUFRA
Il tema del cibo, sostenibile, etico e identitario, intrecciandosi inevitabilmente con le storie di migrazioni, che riempiono ogni giorno i nostri cuori e le nostre menti, fa del Food Film Festival una narrazione estremamente attuale e vicina. Un Festival nato cinque anni fa, organizzato da una rete che coinvolge diverse realtà dell’area metropolitana milanese all’interno del Parco Agricolo Sud. Una rete costituita da associazioni, gruppi informali di cittadini dei Gruppi di Acquisto Solidale (GAS), organizzazioni sociali, che oggi arriva a comprendere anche alcuni GAS del Municipio 3 di Milano.

Il festival vuol offrire un momento di riflessione nel territorio per raccontare il presente, mettere a fuoco fenomeni che spesso sfuggono all'informazione ufficiale, rivelare la realtà complessa del sistema agroalimentare dal Nord al Sud del mondo, partecipando ad un percorso in grado di lasciare un’impronta all’esperienza personale di ciascuno.

Si articola in 10 eventi, uno alla settimana, dal 22 febbraio al 12 aprile 2019 in sedi diverse.
La serata del 22 marzo organizzata da due GAS della zona, il GAS Dem e il GAS Vittoria, ha in programma:

- ore 19.30 - contaminazioni culinarie, cena/degustazione a cura del Catering Madeleine, cous cous alle erbe con zucca e ceci, rotolini al zatar, labaneh, ceci in umido speziati, dolcetti ai datteri

- ore 20.30 proiezione del film “Soufra”, di Thomas A. Morgan – USA/Libano - durata 68’ in lingua originale con sottotitoli in italiano

- dopo il film testimonianze con interventi di “Cuoche a Colori” e Associazione Oklahoma

I costi per partecipare sono:

- cena TuttiaTavola 8 euro (compreso 1 bicchiere di vino dell’Azienda Agricola Rugrà -Tassarolo (Al)
- film 7 euro
- cena TuttiaTavola + film: 13 euro*


*1 euro di sconto a chi porta le stoviglie da casa (biodegradabili o riutilizzabili)

E’ obbligatoria la prenotazione, inviare una mail a
gasdem.mi@gmail.com oppure telefonare al 349 471 8460

Il Food Film Festival 2019 è organizzato da Associazione Namasté, Teatro Edi/Barrio’s; GAS Peschiera in collaborazione con Oltheatre; Zibigas, GasDem e Gas Vittoria.

www.foodfilmfestival.info


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha