Il 2018 del Grande Parco Forlanini

Mattone su mattone, nasce il sistema del verde dell’Est milanese ()

logo grande parco forlanini

Il 2018 è stato un anno davvero importate per il GPF: il parco è statofinalmente riconosciuto come componente rilevante dell’area metropolitana e inserito all’interno di progetti territoriali. Ripercorriamoinsieme questi 365 giorni.

Per chi ancora non lo conoscesse, il Grande Parco Forlanini, è un parco la cui storia è iniziata nel 1953 con il nuovo PRG di Milano che prevedeva un’area destinata a verde e sport nella zona est della città e rivolta verso l’Idroscalo. Nel 1970 venne realizzata una prima parte, il “Parco Forlanini” che tutti conoscono, un parco romantico tra il Lambro e i confini comunali. Da quel momento, per il rimanente complesso di aree del sistema territoriale, il nulla: per quasi trent’anni si è assistito a un’azione incontrollata di erosione costante del patrimonio territoriale, con l’insediamento delle più svariate funzioni. Nel 2000, con un concorso internazionale si è cercato di attivare un processo di rigenerazione per tutta l’area che si estende dalla massicciata della ferrovia fino al confine del Comune di Milano . Il progetto vincitore, proposto dal gruppo diretto da Gonçalo Byrne, non è mai stato realizzato, neppure parzialmente.

Una quindicina di anni dopo, un gruppo di cittadini ripropone il tema, promuovendo iniziative attorno ad una rinnovata idea di parco, un “sistema parco” che si realizza utilizzando quello che già esiste e mettendo il tutto in relazione attraverso una rete di percorsi ciclabili e pedonali. Il tutto realizzabile con la concertazione tra i comuni di Milano, Segrate e Peschiera Borromeo.

Attorno a questa idea si è formato prima un Comitato, poi l’Associazione Grande Parco Forlanini.

Negli anni successivi.l’ambito metropolitano è stato oggetto di studi e progetti coordinati da “ReLambro”, progetto preliminare per il corridoio ecologico lungo il fiume Lambro, all’interno del piano di azione finanziato da Fondazione Cariplo nel 2012 con l’obbiettivo di “promuovere la sostenibilità ambientale a livello locale. Realizzare la connessione ecologica”. Lo studio presenta il fiume come ritrovata infrastruttura ecologica della metropoli milanese. Il progetto è stato coordinato da ERSAF (Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste di Regione Lombardia), ente capofila, e sviluppato dal DASTU (Dipartimento di Architettura e Studi Urbani) del Politecnico di Milano, che si è avvalso del supporto di IRS (Istituto di Ricerca Sociale), dal Comune di Milano, dal Parco Locale di Interesse Sovracomunale Media Valle Lambro e da Legambiente Lombardia.

Dalla nascita dell’Associazione GPF le attività per promuovere e portare a realizzazione il progetto, sono aumentate anno dopo anno. Dal 2014 ad oggi infatti, gli attori coinvolti sono stati sempre più numerosi e gli eventi del 2018, hanno dimostrato che anni di lavoro costante, hanno portato a buoni risultati.

L’EVENTO DI INIZIO ANNO: già da qualche anno alla fine di gennaio, la Prof.ssa Grazia Concilio organizza un evento per mostrare i risultati del laboratorio didattico del Politecnico di Milano, con oggetto il Grande Parco Forlanini. Nel 2018 sono stati presentati i lavori del laboratorio "Town Planning Design Workshop" della Facoltà di Architettura. In una sala gremita dell’auditorium di Segrate, sono stati presentati i lavori dei ragazzi e i diversi stakeholders si sono seduti allo stesso tavolo per commentare insieme lo stato di avanzamento del progetto e concertare interventi futuri. Alla serata hanno partecipato: l’Assessore Pierfrancesco Maran (Assessore Urbanistica Comune di Milano), l’Assessore Roberto De Lotto (Assessore Territorio Comune di Segrate), Antonella Bruzzese (Municipio 3 Milano), Alfonso di Matteo (Municipio 4 Milano), l’Associazione GPF e i cittadini. La serata è stata non solo importante per la presentazione di idee e progetti per il parco, ma per l’interazione tra istituzioni, attori locali e cittadini incuriositi, aiutando a tessere quella rete di relazioni, fondamentale per un progetto complesso come quello del GPF.

OSSERVATORIO FIUME LAMBRO LUCENTE: Un secondo importante evento del 2018, che hai coinvolto il GPF è stata la nascita dell’Osservatorio “Fiume Lambro Lucente” (marzo), nato come strumento per la salvaguardia del patrimonio paesaggistico, storico e artistico. L’oggetto di studio dell’Osservatorio è il Lambro, proprio il fiume che attraversa il GPF rappresentando contemporaneamente una risorsa e una barriera fisica. L’Associazione ha deciso di aderire a questo contratto in modo da collaborare e aggiungere un ulteriore attore all’interno del sistema di relazioni del GPF.

“RIVOLUZIONE VERDE”: con settembre sono arrivate le notizie più importanti, con l’idea di un Parco Metropolitano per Milano. Si è ipotizzato che il primo tassello di questo progetto per il verde milanese, potesse essere proprio il GPF, che grazie alla sua posizione strategica, consentirebbe di collegare il sistema del verde a nord di Milano, costituito da Parco Nord e quello a sud, con Parco Agricolo Sud. Si andrebbe così a creare un vero e proprio sistema del verde nella parte Est della città, attualmente caratterizzata da molteplici individualità che non dialogano tra loro.

Se a settembre tutto questo era ancora sulla carta, con novembre è arrivata la notizia che da anni si aspettava: è stato infatti firmato un protocollo di intesa tra Parco Nord, Parco Agricolo Sud Milano, Comune di Milano, Comune di Segrate e Comune di Peschiera Borromeo per la nascita di un nuovo sistema del verde che colleghi, Milano all'Idroscalo e da lì ad un sistema del verde che abbraccerà la città. In tale occasione, Parco Nord è stato designato quale ente responsabile del coordinamento del progetto Parco Metropolitano, in un’ipotesi di stretta collaborazione con Parco Agricolo Sud e i tre rispettivi Comuni che condividono pezzi del parco.

Riportiamo un estratto dell’intervento dell’Architetto Gianni Dapri (uno dei fondatori dell’Associazione GPF) su z3xmi.it per spiegare l’importanza di questo accordo:

Questa firma è importante perché segna diversi successi: un primo riguarda il protagonismo di cittadini che da alcuni anni hanno promosso l’iniziativa formando l'Associazione Grande Parco Forlanini, un secondo successo è il riconoscimento del lavoro svolto e del potenziale di questo parco attraverso le politiche e finanziamenti attivati dalle assessore della Giunta Pisapia (Chiara Bisconti e Lucia De Cesaris), che hanno realizzato il restauro delle aree agricole periurbane e anche preservandole il più possibile dall’invasione dei cantieri M4, il terzo successo riguarda l’attivazione di una politica territoriale, praticando la dimensione della città metropolitana, il quarto successo riguarda il riconoscimento di un importante risorsa ambientale e sociale per le città.”

UN LOGO UFFICIALE: dopo le belle notizie autunnali, il 2018 si è chiuso con un ultimo regalo, è stato infatti stipulato un Contratto di licenza per l’uso del logo del GPF, siglato tra Politecnico di Milano, Parco Nord e Associazione GPF. Il logo del GPF, era stato creato nel 2015 e successivamente registrato nel 2017 dal Politecnico di Milano. Ora diventa ufficialmente gestito da Parco Nord, in quanto ente designato al coordinamento del progetto Parco Metropolitano. Il logo è uno degli strumenti che in questi anni ha contribuito a costruire l’identità del GPF, coinvolgendo gli attori locali, i cittadini e aiutando nella percezione unitaria di un’area attualmente frammentata.

Questi sono solo i principali eventi del 2018; c’è ancora molto da fare e tante situazioni ancora da chiarire e sbloccare. Tuttavia, questi eventi mostrano che il lavoro costante fatto in questi anni sta riuscendo a coinvolegre numerosi soggetti su questo scenario e che passo dopo passo l’identità di questo parco sta crescendo.

È un lavoro lungo, che non regala risultati in tempi brevi, ma il ruolo di questa Associazione è anche questo: credere fermamente e costantemente in questo parco, costruendolo giorno dopo giorno con piccoli passi avanti, ampliando ogni anno il sistema degli attori che vi gravitano attorno e vigilando sul territorio.

La speranza è che con il 2019 si realizzino i primi interventi concreti: la passerella che collegherà Novegro all’Idroscalo, il ponte sul Lambro e nel 2022 l’apertura di M4 rappresentano sicuramente quelli più importanti e di cui siamo in attesa da sempre.

Una cosa è certa: il Grande Parco Forlanini nel tarscorso 2018 è stato riconosciuto come risorsa per la città. Ora l’auspicio è che tale risorsa venga sfruttata nel miglior modo possibile, evitanto gli errori del passato.


PER CHI VOLESSE RIPERCORRERE E APPROFONDIRE IL 2018 DEL GPF:


CORRIERE DELLA SERA

https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/18_settembre_07/grande-parco-milano-cosi-ci-sara-mezzo-milione-alberi-piu-33dc6de2-b271-11e8-af77-790d0c049f1d.shtml

https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/18_novembre_06/grande-parco-3962f6be-e12e-11e8-b7b1-47f8050d055b.shtml


z3Mi.it

http://www.z3xmi.it/pagina.phtml?_id_articolo=11658-Grande-Parco-Forlanini,-un-passo-avanti.html

http://www.z3xmi.it/pagina.phtml?_id_articolo=11866-Nasce-Fiume-Lambro-Lucente-per-la-tutela-e-la-valorizzazione-del-corso-dacqua-e-del-suo-territorio.html

http://www.z3xmi.it/pagina.phtml?_id_articolo=12135-Il-Grande-Parco-Forlanini-fulcro-del-futuro-verde-di-Milano.html

http://www.z3xmi.it/pagina.phtml?_id_articolo=12282-Il-Grande-Parco-Forlanini-diventa-una-realta.html


IL GIORNO MILANO

https://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/parco-forlanini-1.4337609


ALTRI

http://www.comune.segrate.mi.it/informa/news/2018/grande_parco_forlanini_ottobre2018.html

https://www.recsando.it/rassegna-stampa/rassegna-stampa-home/23-peschiera-borromeo/4091-al-via-il-progetto-del-grande-parco-forlanini

https://www.milanolife.it/notizie/2018/11/12/il-grande-parco-forlanini/

http://www.giornale-infolio.it/it/articoli/segrate/ecco-il-grande-parco-forlanini.html

https://www.fuoridalcomune.it/59853/grande-parco-forlanini-la-firma-di-segrate-per-una-citta-sempre-piu-verde/

https://blog.urbanfile.org/2018/12/10/milano-forlanini-approvato-laccordo-per-il-grande-parco-forlanini/

https://www.facebook.com/AssociazionePerIlParcoSudMilano/photos/a.415372185200045/2286805268056718/?type=3&eid=ARBDJj91ETt17ssy7dz2wKI_1TsnfR-tAqC_ucnxE9g2mjymXjNnprleia98YX36YwJGAwMqNRk4T3Pm&__tn__=EHH-R




Articoli o termini correlati

Grande Parco Forlanini, un passo avanti (Il grande parco)
Nasce “Fiume Lambro Lucente” per la tutela e la valorizzazione del corso d'acqua e del suo territorio (Il grande parco)
Il Grande Parco Forlanini: fulcro del futuro verde di Milano (Il grande parco)
Il Grande Parco Forlanini: fulcro del futuro verde di Milano (Il grande parco)
Il Grande Parco Forlanini diventa una realtà (Il grande parco)

Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha