Euforia

Valeria Golino dirige un film che, pur affrontando un tema esplicitamente tragico, vira inesorabilmente verso i toni della commedia sia pur drammatica. Se non altro è occasione per vedere alla prova due eccellenti attori. ()

euforia immagineDue fratelli, agli antipodi per carattere ed esperienze di vita, si ritrovano in occasione di una grave malattia di uno dei due.
Matteo (Riccardo Scamarcio) è un omosessuale senza veri affetti, ai limiti della caricatura, che brucia la propria vita tra un lavoro ben remunerato, una casa di lusso e una miracolosa corte di amici che lo asseconda negli eccessi. Ettore (Valerio Mastandrea), che si definisce invece un uomo normale, è un insegnante con un figlio, un matrimonio in crisi, un nuovo amore e un tumore al cervello.
I due si incontrano in un momento drammatico per la vita di entrambi e cercano di stabilire un rapporto al di là dei reciproci usi e costumi, tra una terapia in ospedale e vivaci scambi di opinioni che sembrano dimostrare solo quanto siano distanti l’uno dall’altro.

A tratti melenso, spesso estetizzante, il racconto resta però sempre in superficie senza indagare sino in fondo, malgrado la partecipata prova d’attore dei due protagonisti, lo spessore psicologico e umano dei due personaggi che sembrano invece affrontarsi in schermaglie esistenziali a volte prive di senso.
Inspiegabile, ad esempio, il pellegrinaggio a Medjugorje il cui unico effetto sembra essere un improvvisato e fugace rapporto sessuale.
In un barcamenarsi di colpe e di relativi complessi, emerge la difficoltà a raccontare sino in fondo un’umana tragedia che pure è palesemente esplicitata anche se non interiorizzata.
Poetica la scena in cui i due fratelli improvvisano un balletto, imitando Stanlio e Olio. L’abbraccio finale tra i due, sotto un cielo di Roma ricamato da un imponente volo di storni, richiama i versi di Brecht:”Quando gli si danno due manate di terra, quasi ognuno ha amato il mondo”.

Nel cast Isabella Ferrari, Jasmine Trinca e Valentina Cervi.
Si può vedere con qualche precauzione.

In programmazione al cinema Plinius


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha