Il Pride Square dal 28 al 30 giugno a Porta Venezia

Il Movimento Porta Venezia si unisce nuovamente alla Pride Square 2018 per continuare a favorire l’integrazione, lo scambio culturale e sociale. Un’opportunità per tutti nell’ultimo fine settimana di giugno di continuare a combattere la discriminazione e l’emarginazione attraverso attività ludico ricreative, piacevoli e positive. ()

Pride square 2 150x150
:Il Comitato “Movimento Porta Venezia” (di seguito “MPV”) è onorato di poter collaborare nuovamente nella promozione della Pride Square 2018 che è ormai un riferimento annuale per tutta la collettività e non solo per la comunità LGBT.

MPV crede fortemente che iniziative come queste siano un’occasione per Porta Venezia per confermarsi punto di aggregazione, essendo già da molti considerata una zona attrattiva per le numerose attività commerciali che la contraddistinguono. Per continuare a cavalcare l’ascesa sociale ed urbanistica della zona aspettiamo fiduciosi un riscontro dall’Amministrazione Comunale e da Confcommercio circa un progetto da noi presentato un anno fa riguardante il rafforzamento della sicurezza (mediante l’inserimento di ztl/telecamere, dissuasori di sosta e dossi artificiali) e l’abbellimento urbanistico della stessa (tramite allargamento degli angoli di marciapiedi e l’inserimento di fioriere). Ci teniamo particolarmente perché una serie di interventi ridotti permetterebbero di continuare ad alimentare la crescita della zona di Porta Venezia, lottando positivamente contro abbandono e degrado, in vista dei prossimi impegni milanesi, in particolare della 37esima convention di Lglta prevista nel 2020.

Per quest’anno il nostro quartiere vedrà animarsi con la Pride Square del Milano Pride. Dal 28 al 30 giugno tre cuori pulsanti daranno vita ad un village cittadino con una Pride Square aperta, una piazza diffusa, che ospita i protagonisti della manifestazione per diventare un luogo di incontro e confronto ma anche di svago con l’energia prorompente del Pride.

• Dal 28 pomeriggio fino a sabato mattina in piazzale Lavater nasce il Rainbow Garden, un grande spazio con giochi e attività per i più piccoli. Il Rainbow Garden, un’iniziativa fortemente voluta da Milano Pride e dall’associazione Famiglie Arcobaleno in collaborazione con il Blanco e gli altri locali della via, è finalizzata ad educare i più piccoli alla diversità e alla condivisione, anche grazie alla casa editrice per bambini Stampatello.

• Si anima invece con serate e party la scalinata di via Vittorio Veneto che ospita il palco principale della Pride Square. Il 28 e il 29 giugno La Wanda Gastrica presenta le selezioni per il Nord Italia de Il Gay Più Bello d’Italia e quelle regionali di Miss Drag Queen. I vincitori competeranno poi per il titolo nazionale allo storico Mamamia di Torre del Lago in Versilia.

• Il terzo cuore delle Pride Square, Largo Bellintani, è invece dedicata a coloro che rendono possibile Milano Pride. Un’opportunità per conoscere le associazioni, le aziende e i gruppi LGBT+ che sono impegnati a diffondere i messaggi e valori del Pride 365 giorni all’anno. Qui il gruppo salute del CIG Arcigay sarà presente con una postazione dove tutti potranno sottoporsi gratuitamente a test HIV rapidi.

Non dimentichiamoci che Porta Venezia è diventata il primo punto di contatto di Milano con il turismo nazionale ed internazionale, basti pensare che i pullman dei turisti sostano regolarmente nei pressi dei bastioni.

Per ulteriori informazioni:
Alfredo Cicognani, Presidente del Movimento Porta Venezia.
Cellulare: +39 3485180131
e-mail: alfredocicognani@hotmail.com / movimentoportavenezia@gmail.com


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha