Dai Corelli Boys ai St.Ambroeus FC: un altro calcio

Nasce una nuova squadra di calcio composta da giovani rifugiati e richiedenti asilo. Accanto alla voglia di giocare a pallone, una grande determinazione per dire no al razzismo e sì a una corretta integrazione. ()

Fede 15Avevamo riferito qualche mese fa della bella avventura calcistica dei Corelli Boys, composta da giovani rifugiati e richiedenti asilo del Centro di via Corelli.
Recentemente si è concluso il campionato UISP a cui erano iscritti e nel quale si sono classificati al secondo posto. Un grande successo di passione sportiva e sociale sostenuto dall’Associazione NoWalls e da tanti amici milanesi e no.

Dopo questa importante esperienza, i responsabili delle squadre e i ragazzi coinvolti hanno pensato di tentare un ambizioso salto di qualità fondando la squadra St.Ambroeus FC che, oltre ai Corelli Boys, vedrà la partecipazione di atleti provenienti dalle squadre dei Black Panters, dei Corelli Lios, dei Blue Boys e dei Thomas Sankara FC.
Tutte compagini che hanno popolato i campi di calcio del milanese nella stagione appena conclusa e che, in perfetta unione, intendono partecipare, dalla prossima stagione, al campionato di Terza Categoria della FIGC-Federazione Italiana Gioco Calcio.

Un salto di qualità importante e ambizioso che vuole anche rappresentare una forte risposta al razzismo dilagante e un progetto importante nel difficile percorso della integrazione sociale e culturale.
Con il sostegno di Banca Etica, la neonata squadra di calcio è ora alla ricerca dei fondi necessari per iscriversi al campionato (tesseramento, divise, scarpe, visite mediche, attrezzature varie ecc.ecc.).
La nuova formazione coinvolge oltre 60 atleti, per la maggior parte provenienti dall’Africa Occidentale, con un’età media di 23/24 anni.

Tutti questi giovani sono in attesa di un giudizio della Commissione Territoriale per il riconoscimento dell’asilo politico o della protezione sussidiaria o umanitaria.
Il progetto, che si avvale anche di una selezione femminile, nata in occasione della campagna “AltriMondiali 2018”, vuole essere una concreta possibilità di crescita e di valorizzazione dei valori multiculturali.
Se è pur vero che, non solo nel mondo dello sport, è importante partecipare, qualche volta è fondamentale “vincere”. Forza St.Ambroeus…

Per saperne di più e contribuire all’avventura del St.Ambroeus FC si segnala il sito:
www.produzionidalbasso.com/project/st-ambroeus-fc/


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha