Scopriamo insieme il Parco della Vettabbia

In occasione del festival dei depuratori, il 6 maggio si svolge una visita guidata al Parco della Vettabbia, primo evento dell’Osservatorio per il Paesaggio “Fiume Lambro Lucente” ()

parco Vettabbia

Dopo l’esperienza maturata nella Valle della Vettabbia-Valle dei Monaci, il Greem ha voluto riproporre lo stesso mo- dello di lavoro su un territorio più ampio dell’est milanese, lungo la fascia del Lambro.
Il 21 giugno 2015, il Greem ritornava a trattare il tema dell’acqua in occasione dell’evento “Noi nel parco della Vet- tabbia” presentando il progetto “Fil Bleu” al Presidente del Consiglio di Zona 4, al Vice Sindaco di Milano e ad altri rappresentanti Istituzionali.

Iniziava così un lungo percorso di lavoro, di confronto e condivisione con le numerose realtà locali già attive sul ter- ritorio che ha portato, lo scorso 14 marzo, alla sottoscrizione dell’Atto Costitutivo dell’Osservatorio per il Paesaggio “Fiume Lambro Lucente”.

Con l’evento“Scopriamo insieme il Parco della Vettabbia-2018” prendono il via anche le attività dell’Osservatorio per il Paesaggio “Fiume Lambro Lucente”.


RITROVO PRESSO IL DEPURATORE DI NOSEDO
Via San Dionigi 90 (MM3 Corvetto-93-77)

10,00 - Auditorium

Breve presentazione dell’Osservatorio per il Paesaggio “Fiume Lambro Lucente” e dei soggetti che vi hanno aderito, e illustrazione dell’iniziativa “Scopriamo insieme il Parco della Vettabbia-2018”.

10,30

Partenza per la camminata nel Parco in compagnia di bambini, famiglie e amici, anche a quattro zampe.
Lungo il percorso sono previste brevi soste in vicinanza della marcita, del bosco umido e del boschetto del bambino.

Si proseguirà poi all’interno del depuratore lungo il Museo Acqua Franca dove lo scorso anno è stata realizzata la performance “Piantumazione artistica dell’acqua del Lambro”.

La camminata terminerà nelle vicinanze dell’Hangar con una performance a sorpresa a cura dell’Associazione Arte da Mangiare.

La partecipazione all’evento è libera e aperta a tutti


L'iniziativa si svolge all'interno del programma del IV Festival Internazionale dei Depuratori (5 – 6 – 7 maggio 2018).

“Il Valore dell’Acqua, della depurazione, dell’economia circolare e del risparmio energetico sono alla base del Festival Internazionale dei Depuratori che organizziamo ogni anno,” dice Ornella Piluso, Direttrice Artistica del movimento artistico e dell’associazione Arte da mangiare mangiare Arte, ideatrice dell’iniziativa, “Siamo alla nostra 4° edizione e nel 2018 rientriamo anche nelle manifestazioni validate dalla Commissione europea per la GREEN WEEK. Il Festival Internazionale dei Depuratori consta di tre giornate intere aperte al pubblico, con accesso gratuito presso le sedi degli impianti di San Rocco e di Nosedo e visite guidate alla DepurArtLab Gallery, al Museo Acqua Franca con la presenza e partecipazione di artisti da oltre 20 Stati europei ed extraeuropei”.

Attraverso un linguaggio ludico e multidisciplinare si propone un originale percorso esperienziale tra arte, cultura e tecnica della depurazione: sono tre giorni di dialogo diretto tra cittadini, esperti tecnici, ricercatori ed artisti. In particolare gli artisti sono tutti presenti e spiegano al pubblico di persona le loro opere sia esposte all’interno che all’esterno dei due depuratori. Alcune opere sono realizzate con materiali di riciclo; tutte sono declinate sui temi della depurazione e del Valore dell’Acqua, dell’economia circolare, dell’ambiente e della Green Week europea. Sono previsti anche seminari e convegni per professionisti del settore della depurazione dell’acqua, quali ingegneri, biologi, tecnici, ricercatori con corsi di aggiornamento professionale. Vengono sviluppati, sempre gratuitamente, nei tre giorni, dei laboratori ludico-didattici per le scuole (su prenotazione). Il tutto per sensibilizzare e tenere sempre vivo un confronto territoriale sulle più urgenti tematiche ambientali: depurazione dell’acqua, tutela dell’ambiente, risparmio energetico, economia circolare.

L’ARTISTA PINO PASCALI - MOSTRA AL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEI DEPURATORI

“Quest’anno il Festival rientra nel palinsesto Novecento Italiano dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, con mostre, performance, incontri e laboratori dedicati all’artista Pino Pascali,” sottolinea Monica Scardecchia, consigliera di Arte da mangiare mangiare Arte e curatrice delle mostre correlate del Festival Internazionale dei Depuratori, ”Il tutto per indagare il ruolo dell’elemento Acqua nel lavoro dell’artista Pino Pascali, che vi ricopre un ruolo fondamentale nella Sua produzione artistica: un aspetto che oggi, alla luce delle nuove problematiche ambientali e socio-demografiche, richiede, più che nel passato, momenti di studio e approfondimento”.

Le opere del poliedrico artista e performer Pino Pascali come “Pozzanghere”, “Canali di irrigazione”, “32mq di mare circa”, solo per citarne alcune, al Festival Internazionale dei Depuratori 2018 vengono reinterpretate da artisti di varie età e talento, affermati e non, sia italiani che di altri 20 Stati europei ed extraeuropei, in una mostra ed in una serie di performance artistiche ospitate nei luoghi del Depuratore di Nosedo e del Depuratore di San Rocco, due eccellenze a livello ingegneristico e ambientale: spazi in cui l’Uomo con la sua tecnologia e industria si pone al servizio della natura e dell’ambiente.

I due Impianti di Depurazione delle Acque Reflue di Milano (Nosedo e San Rocco) dedicano spazio alla creatività degli artisti internazionali dal 5 al 7 maggio con aree sia all’aperto che al chiuso per installazioni sia piccole che grandi. Sono spazi in cui Arte da mangiare mangiare Arte è attiva tutto l’anno dal 2011 con progetti di sperimentazioni d’arte per dare rilievo al ruolo primario dei depuratori al fianco delle famiglie e del territorio. Durante le tre giornate (5-7 maggio 2018), aperte alla cittadinanza, famiglie, bambini, giovani e meno giovani potranno così visitare nel verde le mostre, partecipare alle performance anche teatrali all’aperto, respirare Aria di Cultura, visitare gli impianti dei due depuratori con guide di MM (su prenotazione).

ALCUNI DATI SUL FESTIVAL - Il Festival Internazionale dei Depuratori è giunto alla Sua 4* edizione, in collaborazione con il PARLAMENTO EUROPEO, la COMMISSIONE EUROPEA e, per la sua qualità e innovatività, rientra nelle manifestazioni validate dalla Commissione europea all’interno della GREEN WEEK 2018 (EU Green Week - https://www.eugreenweek.eu/partner-events). E’ ideato dall’Associazione Culturale e Movimento di Pensiero Arte da mangiare mangiare Arte ed è un format depositato presso l’ADI. Ogni anno vi partecipano oltre duemila persone come pubblico, numerose scuole, ma anche aziende, enti privati e pubblici, associazioni di categoria (ordine degli ingegneri etc), è patrocinato dalla FAST- Federazione delle Associazioni Scientifiche e tecniche, dall’UGIS –Unione nazionale Giornalisti Scientifici.

PARTNER DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEI DEPURATORI

Il Festival Internazionale dei Depuratori ha diversi partner: Valle dei Monaci con cui collabora stabilmente dal 2011, Osservatorio per il paesaggio Fiume Lambro Lucente, Osservatorio per il Paesaggio QT8 e Montestella; Naturarte, Greem.






Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha