Iniziative di aprile alla Biblioteca Valvassori Peroni

Il programma del mese prevede musica e poesie, presentazioni di libri, dibattiti, letture per adulti e per bambini. ()

cose recluse Valvassori

Martedì 10 aprile, alle 17.30, nell’ambito della rassegna “Tempo di legalità in biblioteca”, collegata a “Dopo le mafie. Progetto per la valorizzazione e la gestione partecipata dei beni comuni”, finanziato dalla “Fondazione Cariplo”, si svolgerà il dibattito “Luoghi di incontri, di narrazioni, di legalità”. Interverranno diversi relatori coordinati da Veronica Dini, avvocato e presidente dell’ “Associazione Circola – Cultura, diritti e idee in movimento”.
Giovedì 12, alle 17, il poeta e scrittore Nicola Gardini, docente all’“Università di Oxford”, proporrà una silloge delle sue poesie insieme a composizioni di autori francesi e inglesi. La recitazione dei versi sarà accompagnata da musiche di Poulenc, Debussy e Messina, eseguite da Colette Cavasonza, pianista, Gianfranco Messina, violinista, e Clarissa Romani, voce. Introduzione del maestro Messina.
Venerdì 13, alle 18, si terrà la presentazione del libro con cd audio “Ribelle e mai domata. Canti di antifascismo e resistenza”, curato da Alessandro Portelli e Antonio Parisella. Interverranno lo stesso Alessandro Portelli, storico delle fonti orali e docente di letteratura angloamericana all’ “Università La Sapienza”, Luca Costamagna, assessore alla Cultura e Partecipazione del Municipio 3, e il consigliere comunale Paolo Limonta. Coordinerà Amerigo Sallusti , del circolo “Gianni Bosio”. In chiusura il “Coro Ingrato” interpreterà musiche popolari e della Resistenza.



Martedì 17, dalle 17 alle 19.30, si svolgerà l’incontro “La città partecipata”. Lorenzo Lipparini, assessore alla Partecipazione Cittadinanza attiva e Open data del Comune di Milano, Adriano Paolella, architetto, docente universitario di tecnologia e responsabile ambiente di “Cittadinanzattiva”, e Marianella Sclavi, sociologa, discuteranno sul tema del coinvolgimento dei cittadini nelle scelte che riguardano la comunità. Il confronto, moderato da Agnese Bertello (“Associazione Ascolto Attivo” e “Associazione Circola – Cultura, diritti e idee in movimento”), comincerà dalla presentazione di due libri sull’argomento. “Le nostre città: dalla corruzione alla democrazia partecipata”, di Susan Podziba, racconta l’esperienza degli abitanti di Chelsea, che sono riusciti ad adottare modalità decisionali trasparenti e inclusive, particolarmente efficaci nella lotta alla corruzione. “Partecipare l’architettura. Ovvero come progettare nella comunità”, è un testo che riconosce la necessità del progettista di tenere in considerazione, nel suo operato, le esigenze e i desideri degli abitanti, i quali possono dare contributi positivi all’equilibrata realizzazione dei vari insediamenti. L’iniziativa è inclusa nel programma di “Tempo di legalità in biblioteca”.
Mercoledì 18, alle 18, sarà proposto il libro “Cose recluse. Storie e vite raccontate attraverso le immagini degli oggetti in cella”. Gli autori, la giornalista Mariangela Ciceri e il fotografo Daniele Robotti, hanno realizzato un reportage all’interno del carcere “San Michele”, ad Alessandria, che documenta i molti disagi, ma anche le emozioni e le speranze dei carcerati. Oltre alla presentazione del volume, ci sarà l’inaugurazione di una mostra fotografica. “Il nostro obiettivo”, precisa Mariangela Ciceri, “è di far conoscere con immagini e testi come la creatività possa diventare adattiva. Attraverso le parole dei detenuti e grazie alle fotografie degli oggetti vietati e sostituiti con creazioni alternative, ma funzionali all’uso richiesto, abbiamo cercato di raccontare e mostrare come i bisogni possano essere soddisfatti con abilità insospettabili o inutilizzabili in contesti meno costrittivi. Dietro ogni oggetto c’è una storia. Dietro ogni storia un uomo che, riadattandosi a spazi, valori e regole, riadatta anche le sue necessità e le sue non sempre facili conquiste. Uomini ‘ingabbiati’ che liberano ciò che solo possono liberare: inventiva e immaginazione”. L’esposizione proseguirà fino al 2 maggio.
Sabato 21, alle 10, appuntamento con “Piccoli lettori forti – maxi letture per mini lettori”, rivolto ai piccoli da 12 a 36 mesi. Come al solito possono partecipare al massimo 12 coppie “genitore-bambino”. È possibile iscriversi dal 16 aprile (c.bibliovalvassori@comune.milano.it).
Giovedì 26, alle 19, inizierà “Vite in corso”, un nuovo ciclo di incontri del gruppo di lettura “Equi.Voci Lettori”. Saranno presentate pagine di vari autori, tra cui Ian McEwan, Kent Haruf, Dacia Maraini e Virginia Woolf , sulle diverse età della vita. Al termine, il pubblico potrà proporre altri brani da leggere ad alta voce.


(Fabrizio Ternelli)



Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha