Iniziative per l'8 marzo

Tante le iniziative per la giornata della donna sia nel nostro municipio che non. Per una giornata che non sia all'insegna della retorica, ma della difesa dell'uguaglianza e contro la violenza di genere ()

8 marzoEcco un elenco di iniziative che si svolgono nel nostro Municipio e non solo in occasione della festa della Donna.


Mercoledì 7 marzo – h. 18.00 - 19.30
Sala consiliare Guido Galli - Via Sansovino, 9
Commissione congiunta Cultura e Politiche Sociali aperta al pubblico
GEMMA contro la violenza
Un progetto transnazionale europeo per le donne straniere
Gianluca Morlino, referente del progetto per Compagnia itinerante e Bookstore solidale
Viviana Seveso, psicologa di Compagnia itinerante

Giovedì 8 marzo - h. 19.30 - 23.30
ACLI Lambrate - via Conte Rosso 5
Ore 19.30 Apericena
(€10 prenotazione con sms al 340 6925069 - 340 9481392)
Ore 20.30 Video - Violenza sulle donne Introduce Donatella Galloni Assistente sociale del SVSeD Servizio Violenza Sessuale e Domestica - I RCCS Fondazione Ca' Granda Osp. Maggiore Policlinico
Ore 21.00 Presentazione del libro #steptostopviolence Un cammino in memoria delle vittime di femminicidio
Incontro con l'autrice Grazia Andriola
Il 27 giugno 2016 Grazia Andriola ha cominciato il suo cammino da Santa Maria di Leuca, e l'ha concluso, quattro mesi e 5.000 chilometri dopo, a Santiago di Compostela. Nel suo cammino si è fatta testimone in movimento di decine e decine di storie spezzate, storie di donne vittime di una violenza brutale persino difficile da immaginare. Grazia ha deciso di raccontare la sua esperienza in questo libro, che vuole dare il suo contributo affinché venga davvero il momento in cui per le donne di tutto il mondo sia possibile camminare su ogni strada senza paura. Sempre.

8 marzo: a partire dalle 9.30
Via G.B. Morgagni altezza del civico 32
MIMOSE e PONPON alla PANCHINA ROSSA
"L' 8 marzo, Festa Internazionale della Donna, fate un giro in via Morgagni e venite alla Panchina Rossa contro la violenza, quella dietro l'edicola, quella che abbiamo dipinto la primavera scorsa, insieme a tanti vicini e vicine della Social Street Residenti di via Morgagni e dintorni,
Giovedì ci troverete intente, dalla mattina alle 9.30, ad allestire con ponpon colorati quell'angolo di via e staremo lì fino al tardo pomeriggio: potrete imparare a fare ponpon, farvi foto con la "cornice pomposa", appendere frasi o poesie, passare un po’ di tempo lì con noi, anche solo per il piacere di stare insieme a chiacchierare e conoscerci.
Dalle 16.30 alle 17.30, invece, venite a bere un buon tè caldo e a prendere un ponpon come ricordo di questo 8 marzo social, da portarvi a casa...o alla manifestazione cittadina se deciderete di andarci!
Amore Diritti Rispetto per noi e per tutte!" Sono queste le parole che ci accomunano. Vi aspettiamo
Social Street Morgagni


Venerdì 9 MARZO - Ore 18.00
I
n Coop Ortica via S. Faustino 5
"I VALORI DELLA MEMORIA AL FEMMINILE"
presentazione documentario GLI INDESIDERABILI Di Chiara Cremaschi
Proiezione del cortometraggio SCIOPERO GLOBALE DELLE DONNE 8 marzo 1917
Intrattenimento Musicale di Luca Voice

Sabato 10 marzo – h. 10.30 - 12.30

Sala consiliare Guido Galli - Via Sansovino, 9
Incontro Pubblico
È un lavoro per donne? Scelta professionale e stereotipi
Elena del Giorgio, Sociologa e ricercatrice
Donatella Sciuto, Pro-rettore vicario Politecnico di Milano
Paolo Limonta, insegnante scuola primaria, Consigliere comunale
Ilaria Li Vigni, avvocata penalista
Martina Arfini, ingegnere
Gina Scarpato, Tenente Colonnello Aeronautica Militare

Sabato 10 marzo - a partire dalle 9.30
Università Cattolica - Piano C - Largo Gemelli 1
WOMI
La giornata dedicata alle sfide del mondo del lavoro, in particolare quello al femminile. In occasione dell’8 marzo, a Milano si terrà la prima giornata interamente dedicata all’innovazione al femminile a cura Piano C. Le/i partecipanti vivranno un’esperienza immersiva: incontreranno professioniste e imprenditrici, potranno scambiare opinioni e consigli, apprenderanno nuove competenze. Alla fine della giornata avranno nuovi strumenti per avviare il proprio percorso d’innovazione professionale.
Per maggiori informazione ed iscrizione

Domenica 11 marzo – h. 10.00 - 16.00

Centro Crespi - Via Valvassori Peroni, 48
Rugby - Facciamo meta contro i pregiudizi
10,00 - 12,00 TORNEO MASCHILE E FEMMINILE UNDER 10
12,30 - 14,30 TORNEO FEMMINILE UNDER 14
Al termine di entrambi i tornei, “celebrazione” del terzo tempo e partita dimostrativa del Settore Amatoriale femminile di Amatori Union, LE MOROSITAS, aperta a tutte le donne


A seguire un Comunicato Stampa di "Non una di meno" sull'8 marzo

Scioperiamo contro la violenza economica, lo sfruttamento e la precarietà:
dal #Metoo al #Wetoogether

Nella giornata internazionale delle donne il movimento femminista tornerà nelle strade di tutto il mondo per lo sciopero globale delle donne. Anche a Milano, come in decine di città italiane e in più di 50 paesi nel mondo, Non una di meno scende in piazza.

Saranno due i cortei milanesi. Alle ore 9.30 il concentramento è in Largo Cairoli, con le scuole e le lavoratrici in sciopero. Alle ore 18.00 in piazza Duca d’Aosta per una manifestazione serale in contemporanea con tante altre città italiane.

Il lancio dell’8 marzo a Milano avverrà sabato 3 marzo, alle ore 11, con un’azione in Darsena.

Con la chiamata allo sciopero femminista, il movimento si mobilita per esprimere il rifiuto della violenza maschile e di genere in tutte le sue forme e per passare dalla denuncia individuale del #metoo alla forza collettiva del #wetoogether attraverso l’astensione dal lavoro produttivo e riproduttivo, formale o informale, retribuito o gratuito.

A Milano, la rete Non una di meno punta il dito contro la violenza economica, la precarietà, lo sfruttamento, le molestie e le discriminazioni sul luogo lavoro. E’ uno dei 9 punti del Piano femminista contro la violenza, frutto di un anno di lavoro della rete, che chiede salario minimo europeo, reddito di autodeterminazione incondizionato e welfare universale gratuito e accessibile.

Al centro dell’analisi vi è il nesso tra la ristrutturazione capitalista neoliberale in atto e la violenza di genere, perpetuata attraverso nuovi dispositivi di segmentazione e frammentazione del lavoro, e attraverso la dismissione del welfare in nome del risanamento del debito. In Italia dei 4 milioni e 742 mila persone sotto la soglia di povertà, quasi l'8 per cento della popolazione, la maggioranza sono donne. L’85% delle famiglie monoparentali in condizione di povertà assoluta ha come persona di riferimento una donna e più di una donna straniera su quattro è in condizione di povertà assoluta (26,6%) (dati Istat 2016). I dati fotografano inoltre una situazione di disparità nella distribuzione del lavoro domestico e di cura in famiglia, con maggiori carichi per le donne, che hanno anche minore accesso al reddito e al lavoro retribuito.

Molestie sessuali sul lavoro (Fonte dati www.istat.it e www.ingenere.it)
  • 8 milioni 816mila (43,6%) le donne fra i 14 e i 65 anni che nel corso della vita hanno subito qualche forma di molestia sessuale

  • 1 milione 404mila donne, ovvero il 9% delle donne italiane, ha subito molestie fisiche o ricatti sessuali sul posto di lavoro tra il 2015 e il 2016

  • 1 milione 173mila le donne che in Italia dichiarano di essere state ricattate sessualmente nel corso della propria carriera per essere assunte, per mantenere il posto di lavoro o per ottenere progressioni

  • Gli autori delle molestie a sfondo sessuale risultano in larga prevalenza uomini: lo sono per il 97% delle vittime donne e per l'85,4% delle vittime uomini.


Occupazione, lavoro di cura, uso del tempo (Fonte dati www.istat.it e www.ingenere.it)


  • In Italia, nel 2015, solo il 43,3% delle donne percepisce un reddito da lavoro (dipendente o autonomo) rispetto al 62% dei maschi

  • Nel 2014, il reddito guadagnato dalle donne è in media del 24% inferiore ai maschi (14.482 euro rispetto a 19.110 euro); tale differenza è diminuita dal 2008, quando era del 28%.

  • L’85% delle famiglie monoparentali in condizione di povertà assoluta ha come persona di riferimento una donna.

  • Nel 2016 l'occupazione femminile Italia è al 48,9% media europea (65,3%). Tra i paesi Ocse l'Italia è al quarantunesimo posto per partecipazione femminile al mercato del lavoro e al terzo per tasso di inattività (dati 2016)

  • Nel 2016, il 78% delle dimissioni volontarie ha riguardato le lavoratrici madri, e solo il 22% i lavoratori padri.

  • Le difficoltà nel conciliare la cura dei figli con il lavoro nel 2016 è stata infatti alla base di 13.854 dimissioni - il 44% in più rispetto a quelle rilevate nel 2015. Nel 98% dei casi questo ha riguardato le donne.

  • Il 30% delle madri che hanno un lavoro lo interrompe alla nascita del figlio (Agenzia italiana per lo sviluppo sostenibile)

  • Solo un bambino su quattro tra gli zero e i due anni in Italia è affidato alle cure di servizi formali di assistenza all’infanzia (Ocse, 2017)

  • Il lavoro familiare rappresenta il 21,7% della giornata media delle donne (5h13'), contro il 7,6% di quella degli uomini (1 ora e 50 minuti) (età compresa fra i 25 e i 64 anni, in Italia, nel 2014)

  • Il lavoro retribuito occupa il 19,4% del giorno medio degli uomini (4h39'), contro il 9,9% di quello delle donne (2h23') (età compresa fra i 25 e i 64 anni, in Italia, nel 2014).

  • Tra gli occupati e le occupate, gli uomini dedicano mediamente più tempo al lavoro retribuito (24,8% contro il 19%), ma le lavoratrici aggiungono alla giornata lavorativa un altro 16,1% di carico familiare (3h52’).

  • Il tempo libero delle occupate si comprime al 13,5% della giornata (3h15’) contro il 17% di quello maschile (4h05’), con una differenza di 50 minuti in meno al giorno.

  • Fra il 2009 e il 2014 l’asimmetria di genere nel lavoro totale è diminuita sia nel lavoro retribuito che nel lavoro familiare all’interno delle coppie. Il fenomeno ha riguardato in particolare le coppie con figli, sia in quelle in cui lei ha 25-44 anni che in quelle in cui lei ne ha 45-64.

Contatti stampa: nonunadimenomilano@gmail.com -

Tel. 349.2542205 e 389.8000797

www.nonunadimenomilanoblog.wordpress.com - https://www.facebook.com/nonunadimenomilano/

Comunicato stampa: https://docs.google.com/document/d/1SB-UkNyS9EpVNT6_LR48SzdeC9Cszp34mQsHFOe0zt0/edit?usp=sharing

Non una di meno in Italia (elenco delle pagine Facebook) https://nonunadimeno.wordpress.com/tutte-le-pagine-non-una-di-meno/




Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha