Iniziative di febbraio alla biblioteca Valvassori Peroni

Una mostra di pittura, la presentazione di due romanzi, il ricordo del giornalista Beppe Viola e un incontro dedicato alla storia e al futuro di Lambrate caratterizzano il programma del mese. ()

Lambrate cover libro (1)Prosegue fino a sabato 10 febbraio la mostra di pittura “La rinascita infinita. La vita e l’arte di Lory Cingolani”, inaugurata lo scorso 30 gennaio. L’esposizione intende ricordare questa singolare pittrice, ceramista e scultrice, scomparsa nel 2014. Pur nella loro apparente semplicità, le sue opere, che rappresentano paesaggi, danze, sguardi inquietanti, non sono mai banali, nascono da originali fantasie, celano simboli, elementi di magia, misteri, attraverso uno stile che si palesa moderno e antico nello stesso tempo.

Mercoledì 7 febbraio, alle 18, il narratore, poeta e drammaturgo Carmelo Pistillo converserà col pubblico per presentare il suo libro “Un uomo a piedi”, di cui leggerà alcune parti. “Il protagonista del romanzo”, afferma l’autore, “è un imprenditore visionario che ha smarrito sé stesso nell’illusione di essere invincibile e che viene gettato nella disperazione dagli squali dell’alta finanza europea. Sullo sfondo troneggia silenziosa Milano, simbolo di una realtà che non riesce a redimersi completamente dai propri peccati, conducendo il protagonista a conseguenze estreme”.

Giovedì 15, alle 19, si terrà la presentazione del romanzo “Il morto in piazza”, che racconta la rischiosa missione di un colonnello, ambientata in Abruzzo nel 1944, mentre i tedeschi si ritiravano da Roma. Sarà presente l’autrice Ben Pastor, con Luigi Sanvito, editor e traduttore dell’opera per l’Italia.

Giovedì 22, alle 19, si svolgerà il secondo incontro della serie “Letture ad alta voce in biblioteca”: il gruppo “Equi.Voci Lettori”, proporrà al pubblico pagine di autori famosi - tra cui Bill Bryson, Antonio Tabucchi, John Steinbeck, Natalia Ginzburg, John Updike, Stephen King - sull’argomento del viaggio.

Martedì 27, alle 14.30, nell’auditorium della biblioteca, ci sarà l’incontro “Beppe Viola. Un vita all’insegna della poliedricità”. È ancora vivo in molti il ricordo di questo multiforme personaggio del giornalismo sportivo - morto quarantaduenne a Milano, nel 1982 -, che lavorò come telecronista e fu, tra l’altro, sceneggiatore di vari film, umorista, collaboratore di Enzo Jannacci, col quale scrisse molte canzoni, e dello storico gruppo di comici del “Derby Club”, nella nostra città. Come notò Gianni Brera in un articolo su “la Repubblica”, “lavorò duro, forsennatamente, per aver chiesto alla vita quello che ad altri sarebbe bastato per venirne schiantato in poco tempo. Lui le ha rubato quanti giorni ha potuto senza mai cedere al presago timore di perderla troppo presto. La sua romantica incontinenza era di una patetica follia”. Interverranno all’iniziativa, Marina Viola, scrittrice, Gabriele Tacchini, presidente del “Gruppo lombardo giornalisti sportivi”, Bruno Pizzul, telecronista, i giornalisti Giorgio Terruzzi, Gianni Mura, Sergio Meda, Franco Ordine, il conduttore radiofonico Paolo Matteo Maggioni e Domenico Gattullo, proprietario dell’omonima pasticceria e biografo di Viola. L’appuntamento è a cura dell’“Ordine dei Giornalisti della Lombardia”.

Mercoledì 28, alle 20.30, si terrà un incontro col sociologo Sergio De La Pierre, autore del libro “Lambrate, un quartiere tra storia e futuro” (Edizioni z3xmi) , una ricerca su questo territorio, sulle trasformazioni paesaggistiche, urbanistiche e sociali che ha subito nel corso dei secoli, e sulle sue prospettive di sviluppo. Alla presentazione parteciperanno il ricercatore Franco Sala e Attilia Cozzaglio, dell’associazione “ViviLambrate”.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha