Erbe matte, pelande e malnatt. Per Nanni Svampa

A due mesi dalla sua scomparsa l'associazione MIA (Milano Informata e Attiva) e il giornale on line z3xmi.it in collaborazione con il Municipio 3 ricordano Nanni Svampa in una serata a lui dedicata mercoledì 25 ottobre all'Auditorium Stefano Cerri, nel cuore di Lambrate dove Svampa ha vissuto a lungo. ()

Omaggio Svampa

A due mesi dalla sua scomparsa l’Associazione MIA (Milano Informata e Attiva) e il giornale online z3xmi.it, in collaborazione con il Municipio 3, ricordano Nanni Svampa in una serata a lui dedicata presso l’Auditorium Stefano Cerri nel cuore di Lambrate dove Svampa ha vissuto a lungo.

Il tarlo del palcoscenico lo raggiunse già all’università, la Bocconi, quando con gli amici metteva in scena piccoli spettacoli “goliardici” facendosi chiamare I soliti idioti.

Da allora Nanni Svampa ha occupato le scene milanesi come autore di testi e interprete di canzoni insieme ai Gufi, il primo gruppo di cabaret che ha portato questo tipo di spettacolo fuori dai piccoli locali d'élite.

Canzoni comiche, ironiche, impegnate, macabre e demenziali, lavorando tra canzone popolare e d’autore. Un segno irverente nei confronti della canzonetta di quegli anni.

Ma a quei tempi Nanni già aveva cominciato a tradurre Brassens di cui era grande ammiratore, avvicinando il dialetto milanese al gergo francese mantenendo intatta la poesia di Brassens: “Tradurre vuol dire reinventare, non in senso di tradire, ma di ricreare rendendo credibile ciò che trasporti in un’altra realtà. Non mi sono mai sentito una cover, perché ci ho messo del mio.”

Intanto i Gufi riempivano i teatri con i loro spettacoli stralunati. Il gruppo, nato per caso, si sciolse per caso nel 1969, ma Svampa ha continuato il suo lavoro riproponendo un repertorio di canzoni popolari italiane, da solo e in compagnia.

L’incontro, dopo il saluto dell’Assessore alla cultura del Municipio 3, prevede la proiezione del video “Nanni Svampa. Cantare Milano” realizzato da Mietta Albertini e prodotto da Medialogo-Città Metropolitana di Milano per la collana “Gente di Milano” (durata 33’).

Nel video Svampa racconta il proprio percorso artistico: la Milano degli Anni Sessanta, la nascita dei Gufi, l'incontro con la canzoni di Brassens. Parole e ricordi raccolti nella sua casa e su un tram di Milano - in un ideale giro della memoria per la città -  intrecciando a immagini tratte da spettacoli di oggi, filmati di repertorio e foto d'epoca.

Seguirà poi un incontro con amici e collaboratori quali Roberto Brivio, Enzo Gentile, Gino&Michele e Silvano Piccardi, oltre alla regista del video, che testimonieranno il loro rapporto con Svampa, nonché un omaggio musicale a cura di Claudio Sanfilippo, noto cantautore della Scuola milanese, e Luca Maciacchini che è stato l’ultimo accompagnatore dell’artista.

Sarà presente la signora Dina Svampa. Coordina Massimo Cecconi della redazione di z3xmi.it

il programma della serata






Commenta

Re: Erbe matte, pelande e malnatt. Per Nanni Svampa
19/10/2017 Paolo. Burgio
L'orario esatto è alle 20.30 e dato che speriamo siano presenti molti spettatori è consigliabile arrivare per tempo.


Re: Erbe matte, pelande e malnatt. Per Nanni Svampa
19/10/2017 Maria Antonietta Pellegrini
E' dato per scontato che sia alle ore 21,00?


 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha