Parte il progetto Next, vincitrice del bando Periferie per l'area Padova-Adriano-Rizzoli

Conferenza stampa di presentazione del progetto Next e degli altri due progetti vincitori del bando periferie per l'area di interesse della zona Nord-Est di Milano.
()

next milanoUn bando, quello delle periferie, partito male perché in ritardo e con un regolamento da rivedere per i prossimi anni, però che ha riscosso, al di là dei nobili propositi, un grande successo di progetti presentati. Oltre 160 progetti con più di 500 associazioni coinvolte, distribuite su 5 aree di interesse da parte dell'Amministrazione.
Questo bando periferie metteva a disposizione  540.000 € per progetti di rivitalizzazione, coesione sociale ed animazione culturale delle periferie più problematiche della città. Dicevamo 5 aree di interesse: Giambellino-Lorenteggio, Adriano-Padova-Rizzoli, Corvetto-Chiaravalle-Porto di Mare, Niguarda-Bovisa e Qt8-Gallaratese.
Un bando molto interessante per metodologia e fini, ma, come dicevamo, partito male. L'antefatto è l'ormai prassi di approvazione del bilancio in epoca ormai avanzata dell'anno, per cui le cifre destinate a bandi di questo genere possono essere definite solo dopo l'approvazione definitiva del bilancio. Dopo l'approvazione del bilancio, i funzionari e Mirko Mazzali, delegato alle Periferie, hanno dovuto confezionare un bando e relativo regolamento in tempi record. Altrettanto strettissimi sono stati i limiti per la consegna dei progetti, e, quindi, la cernita da parte della Commissione tecnica dei progetti per la creazione della graduatoria che, nonostante l'impegno della Commissione, dato l'alto numero di progetti arrivati, ha impiegato del tempo . Quindi i risultati del Bando sono arrivati ai primi di agosto (quindi in piene ferie), per dei progetti che devono necessariamente chiudersi entro l'anno.
Da questa esperienza c'è quindi molto da imparare, però il fatto che un regolamento sia già stato scritto, anche se, secondo vari attori, da modificare, permetterà di migliorare i tempi per gli anni a venire, anche se il problema dell'approvazione del bilancio, manterrà il problema del confinamento per la realizzazione dei progetti in pochi mesi.

Veniamo però ai progetti vincitori per l'ambito di nostro interesse (Adriano-Padova-Rizzoli). Sono tre ed alla presentazione di Next, il progetto più completo e con la rete di Associazioni più amplia, erano comunque presnti anche gli altri due: Teatro Officina e Villa Pallavicini.

Nel progetto Next le Associazioni presenti sono "I Distratti", "Cargo" (operatore privato, gestore dello spazio Cargo di via Meucci 50), "Cogess", Spazio Ireos", "Eureka" e ARCI. Come potete vedere le ultime 4 associazioni sono le stesse con cui z3xmi aveva fatto rete per la festa di Natale di via Rizzoli.
Il progetto prevede:
  • attività di networking e cioè di includere ulteriori Associazione e Comitati anche informali, quali le Social Street
  • attività di scouting: ricerca di talenti nelle varie arti da far emergere e costruire attorno alle loro figure attività che restino
  • attività distribuite: teatro nei cortili, Ludo days, street art e altro

Grazie alla collaborazione con Cargo High Tech, operatore privato che negli ultimi anni ha investito sul quartiere riqualificando parte del tessuto storico industriale , il progetto ha trovato una propria casa in un capannone sottoutilizzato in via Meucci al 43 (di fronte a Cargo). Nel proprio spazio è già stata prevista una grande festa, spettacolo di chiusura del progetto il 17 dicembre, in cui verranno tirate le somme di questi mesi di lavoro sulla zona.

Tutto questo sarà possibile grazie ad un finanziamento complessivo di 32.400,00 €, di cui 27.200,00 € raccolti grazie al bando e 5.200,00 € di cofinanziamento da parte dei partner. Le risorse saranno impiegate in massima parte per le attività a diretto contatto con il territorio, in particolare per i professionisti (artisti ed animatori) e attività di animazione, mentre i costi di struttura e governance a carico del progetto saranno ridotti al minimo, come dimostra la scelta di finanziare le attività di coordinamento con risorse interne.

Per avvicinarsi alla rete e collaborare con il progetto c'è già fissata la data del 12 ottobre alle 18.15 presso la sede di Cogess in via Via Privata Giovanni Battista Prandina 25. Potete rimanere in contatto con la rete tramite anche la pagina facebook di riferimento: https://www.facebook.com/ProgettoNextMilano/



Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha