Il paradiso terrestre in via Vitruvio

Cosa ci fanno Adamo ed Eva in via Vitruvio? Bella domanda… ()

DSC03672 (2)

Adamo era apparso (nottetempo?) già nel 2013. Nel giugno del 2014 una signora un po’ svalvolata lo aveva preso a martellate sostenendo che uno sciamano le aveva imposto di distruggerlo.

Nel 2016, accanto a un Adamo rigenerato (il volto è comunque deteriorato), compare anche Eva.

Entrambi nudi, provvisti solamente della proverbiale foglia di fico e da occhiali da sole dal quale, quando raggiunge quell’angolo di via Vitruvio, è più che opportuno difendersi.

Ordunque, se passate da via Vitruvio, poco prima di incrociare via Benedetto Marcello (marciapiede di destra in direzione Stazione Centrale), in un rientro di muro potete ammirare due colorate statue di gesso che, sorridenti, sembrano venirvi in contro, uscendo dal muro stesso.

Due felici presenze tridimensionali che, in attesa di qualche altro drastico intervento, fanno ormai parte del paesaggio urbano della nostra zona.

Le statue in gesso colorato dei nostri progenitori sono opera di un duo artistico che va sotto il nome di Urban Solid. Attivi in coppia dal 2009, dopo aver frequentato l’Accademia di Brera, i due artisti intervengono ironicamente in città nell’ambito degli spiriti più irridenti della pop art per sottolineare con fantasia la loro provocatoria creatività. Street art applicata in modo rigoroso e libero, come da programma.

Se passate da via Vitruvio non mancate di salutare Eva e Adamo.



Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha