Gli 82 impegni del nuovo Municipio

Tanti sono i punti programmatici per la zona assunti dalla nuova amministrazione in campagna elettorale. Un utile promemoria, che alleghiamo, per verificare quanti e come verranno realizzati ()

cdz3

Ben ottantadue punti di programma, ottantadue impegni sul futuro della Zona 3 presi in campagna elettorale dalla coalizione di centrosinistra (Pd, Sinistra X Milano, Italia dei Valori, Lista Civica per Sala). Un documento ampio e dettagliato, ma forse poco letto durante i giorni, un po’ convulsi, delle elezioni.

Un utile promemoria oggi, che alleghiamo. Utile a verificare che gli impegni vengano effettivamente rispettati dal Municipio della Zona 3, ora presieduto da Caterina Antola, e dal Sindaco Beppe Sala in Comune.

Impossibile, e troppo tedioso, elencare qui ogni punto. Gli impegni di programma della coalizione si dipanano in undici aree (partecipazione, urbanistica, parità di genere e diritti civili, riqualificazione degli spazi abbandonati, verde e ambiente, scuole, politiche sociali, innovazione, eventi e cultura, sicurezza, salute).

A questi vanno aggiunti gli impegni assunti direttamente da Beppe Sala per la zona 3.

Vale citarli. Sono sei a carico diretto del Comune:

 

Creazione di un centro di coesione sociale nell'edificio comunale di via Rizzoli 13

L’edificio, tornato nelle disponibilità del Comune, sarà risistemato e riattivato tramite l’assegnazione a un gestore del Terzo settore, che lo utilizzerà in parte come centro di aggregazione e coesione sociale, in parte come punto-vendita di generi di prima necessità, alimentari e non, per colmare una grave lacuna nell’offerta commerciale del quartiere.

Ridimensionamento del parcheggio ATM di Crescenzago e diverso utilizzo degli spazi di sosta per i residenti

La parte del parcheggio adiacente a via Civitavecchia sarà restituita all’uso dei residenti come spazio di sosta per le auto e, opportunamente attrezzato, per spostarvi il mercato settimanale scoperto di via Orbetello, debitamente protetto dagli insediamenti abusivi con portali per impedire l’accesso dei veicoli non autorizzati e sbarre per consentire quello degli operatori del mercato.

 Riqualificazione di viale Rimembranze di Lambrate

Nella rotonda, tra gli alberi piantati in memoria dei cittadini di Lambrate caduti nella Prima Guerra Mondiale, si è recentemente avviata la rimozione della ringhiera della ex-pista di pattinaggio e la sistemazione dell’area centrale. Il progetto intende proseguire nella realizzazione di una piazza che i cittadini abbiano piacere di frequentare e vivere, secondo un progetto partecipato che il Municipio 3 sta elaborando con cittadini e realtà associative e spontanee del territorio.

 Riqualificazione di via Pacini

Il parterre centrale di questa importante strada del quartiere, oggi un grande, fitto e sgradevole parcheggio di automobili, diventerà di nuovo, dopo quarant’anni, un luogo curato e gradevole, a partire dai tratti più attraversati e vissuti dai pedoni che lì abitano o semplicemente transitano, con punti di sosta e incontro curati e accoglienti, un’efficace razionalizzazione della sosta lungo le carreggiate e nelle vie limitrofe, e la valorizzazione del verde pubblico attrezzato nel parterre centrale.

Riqualificazione complessiva di viale Andrea Doria

Si intendono lasciare inalterate le destinazioni d’uso dei diversi tratti e la mobilità veicolare esistente, ma si completeranno i filari alberati lungo i marciapiedi si manterranno parte degli attuali spazi di parcheggio nel parterre centrale, si introdurranno alcuni spazi verdi alberati e aree-gioco bimbi, si realizzerà una pista ciclabile, e si installeranno ‘segni della memoria’ dedicati a personaggi ed eventi della vita milanese dell’ultimo secolo.

 Un filare alberato per Corso Buenos Aires

Da tempo i cittadini milanesi sognano un lungo filare alberato che arredi e rinfreschi tutto il Corso. Il progetto prevede la piantumazione di un fitto filare, lungo tutto il corso, direttamente in terra se è possibile, o anche in vasca, con l’opportuna attenzione a non ridurre la percorribilità dei marciapiedi.

Gli impegni del Municipio non sono da meno. Si va dalla partecipazione, con l’avvio di bacheche digitali per l’informazione ai cittadini e consultazioni regolari (anche on line) al mantenimento della vocazione scientifica e universitaria di Città studi, al proseguimento nella pedonalizzazione di Corso Buenos Aires.

E così via, sugli 82 punti.

Non resta che prendersi un po’ di tempo per leggere il documento. E tenerlo a mente per il futuro.

ProgrammacoalizioneZ3.pdf


Commenta

Re: Gli 82 impegni del nuovo Municipio
30/07/2016 Maria
Gli impegni del nuovo Municipio
per la riqualificazione delle aree urbane,
e l'ambiente sono apprezzabili!
Spero che fra questi problemi rientri anche
l'inquinamento acustico, in particolare:
1. La musica ad alto volume di alcuni locali notturni
2. I binari del tram
3. Le barriere antirumore per le zone abitate limitrofe alla ferrovia.


Re: Gli 82 impegni del nuovo Municipio
30/06/2016 Valeria Volpe
Mi spiace molto che non sia stata menzionata tra le aree da riqualificare piazza Aspari! Il progetto credo sia stato già approvato in passato dal CdZ, ma mai realizzato dalla amministrazione. (Eliminazione auto dal centro della piazzetta e sua piantumazione, sistemazione delle lunette laterali, spostamento del contenitore della Caritas dal centro della piazza, cosa che, in mancanza di strisce pedonali, costituisce un serio pericolo per chi volesse usufruirne...). Inoltre anche la via Tiepolo andrebbe risistemata: quasi quotidianamente ormai vi sono interventi per riposizionare i lastroni lungo i binari del tram!E soprattutto mancano gli csivoli per disabili all'incrocio Tiepolo/Verrochhio: è incomprensibile la cosa, dato che negli incroci più prossimi ormai sono presenti ovunque, a maggior ragione per il fatto che è un incrocio frequentato dai molti ragazzi delle scuole Virgilio e Tiepolo. Per finire, è altrettanto assurdo,sempre in questo incrocio, dal lato dell'aeronautica,che siano stati posizionati parcgheggi per moto esattamente prospicienti le strisce pedonali, cosicchè soprattutto carrozzine e disabili sono impediti dal transitarvi.


Re: Gli 82 impegni del nuovo Municipio
30/06/2016 Ilgrecista
Chiediamo la sistemazione di piazzetta Aspari, ormai è un perenne deposito auto. Vogliamo aiuole fiorite in particolare sul centro piazza


Re: Gli 82 impegni del nuovo Municipio
30/06/2016 ANNA GLORIA IACOVELLI
Ho interpellato più volte, in quattro anni, l'assessorato coinvolto nella costruzione della pista ciclabile, ma le risposte sono sempre state evasive del tipo "prevedibile, non sarà quest'anno, eccetera". Ora speriamo che sia un sì, naturalmente, ma se dev'essere un no che almeno la smettano di prenderci in giro e si prendano le responsabilità delle promesse fatte.


Re: Gli 82 impegni del nuovo Municipio
28/06/2016 Paolo C.
Speriamo che il nuovo municipio prenda una decisione in merito alle due seguenti questioni:
1)la pista ciclabile in via Donatello, promessa da Maran (con riduzione carreggiata e mantenimento dei posti auto) e mai compiuta;
2)il palazzo abbandonato di viale Abruzzi 42, che un tempo ospitava le aule di Farmacia e da parecchio tempo abbandonato a se stesso, che potrebbe essere riqualificato per creare nuove realtà abitative o un parcheggio multi-piano per dare una boccata d'ossigeno ai residenti.


 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha