Buccari

In croato, Bakar. Città portuale della Croazia a sud-est di Fiume. Importante base portuale austro-ungarica durante la prima guerra mondiale, fu lo scenario l’11 febbraio del 1918 di una incursione di una trentina di marinai italiani al comando di Costanzo Ciano, padre di Galeazzo, futuro genero di Mussolini.

L’azione compiuta a bordo di tre siluranti Mas permise l’affondamento, di mero valore simbolico, di una nave mercantile. Su uno dei siluranti era imbarcato anche Gabriele D’Annunzio che cantò l’impresa e la definì “la beffa di Buccari”.

Il cavalcavia Buccari parte da piazza San Gerolamo e prosegue, biforcandosi, verso via Amadeo e via Tucidide. E’ il famoso “pont che va giò all’Ortiga” della canzone di Nanni Svampa “La Rita dell’Ortiga”.

()



Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha